Petsblog Gatti Il gatto Romeo conteso in tribunale

Il gatto Romeo conteso in tribunale

Il gatto Romeo conteso in tribunale

Curiosissima vicenda è avvenuta in quel di Reggio Emilia. Quattro anni fa, infatti, sono finiti in tribunale due famiglie per contendersi un gatto. La storia è questa: il gattone Romeo (nome che già fa venir in mente il libertino gatto degli Aristogatti) di proprietà della signora Francesca e di suo figlio, era solito girovagare in libertà e rientrare a casa quando gli pareva. Nei suoi giri spesso si recava al mercato e riusciva a farsi elargire cibo da alcuni commercianti, tra cui una coppia di giovani che lo avevano preso molto a cuore.

I due, a furia di incontrarlo al mercato, un giorno hanno deciso di adottarlo, inconsapevoli che il gatto aveva già una famiglia ed una casa dove tornare a sera. Così, la vera proprietaria del gatto si è ritrovata orfana del suo gattone e quando ha saputo per voci di paese che era stato portato a casa dai due commercianti, ha deciso di andare a reclamarlo. Inutile dire che i due giovani non si sono detti disponibili e così, dicendo che avevano dovuto portarlo subito al veterinario appena preso con loro per alcuni parassiti trovati sul corpo, hanno esposto denuncia per “maltrattamento di animale”.


In tribunale la vicenda è durata quattro anni e qualche giorno fa il giudice ha deciso che la proprietaria Francesca può essere assolta perché “il fatto non sussiste”. In effetti, la donna ha portato a testimoniare anche il suo veterinario, che ha potuto confermare che Romeo era ben curato e seguito da lui stesso e che qualche parassita per un gatto che era solito passare molto tempo fuori sono cose che succedono.

Insomma, dopo tanti anni la proprietaria del gatto ha avuto giustizia nei tribunali, ma, ironia della sorte, il gattone Romeo ha preferito rimanere con la giovane coppia di ambulanti, dopo aver vissuto con loro tanti anni. Lo strano mondo dei gatti!

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social