I pericoli casalinghi per i criceti: oggetti pericolosi o potenzialmente tossici

Molto spesso acquistiamo inconsapevolmente cose che possono essere pericolose o potenzialmente tossiche per i nostri animaletti: è sufficiente un po' di sana informazione per tenersi alla larga da tutto ciò che fa male al nostro cricetino!

Da cosa partiamo? Ovviamente dalla casetta e dal metodo in cui la "riscaldate". La casetta è consigliabile che abbia un ingresso(la porta) di dimensioni accettabili per far passare agevolmente il criceto e una finestrella di diametro "abbondante" per un eventuale passaggio dell'animaletto. No a casette con minifinestre o fori piccini: i criceti amano molto infilarsi nei pertugi e non è il caso di farlo incastrare.

Come materiale per tenere caldo il vostro cricetino, non utilizzate il cotone in commercio: assai pericoloso se ingerito poichè può provocare blocco intestinale, e pericoloso anche per le zampine dato che può provocare strozzamento degli arti. Usate invece il fieno di buona qualità o della semplice carta scottex o igienica bianca inodore.

Se fate fare delle passeggiate al vostro animaletto badate bene che a terra non ci siano piante potenzialmente pericolose, naturalmente che non ci siano detersivi, o materiali che possono essere ingeriti: magari un tappeto "peloso" o simili. Naturalmente badate bene ai cavi elettrici: purtroppo i criceti amano moltissimo rosicchiare e non è detto che non si affezionino ad esempio ad un cavo tv o similari. In questo caso inutile dirvi che il pericolo è mortale: se viene rosicchiato quel cavo, l'animale ci resta "attaccato" e muore. Sollevate dunque i cavi elettrici o usate i copricavi in plastica dura.

Sembra superfluo ma, dato che spesso una delle stanze in cui il criceto viene lasciato passeggiare è il bagno, chiudete la tavoletta del water! Sembra incredibile ma alcuni criceti dorati riescono nella scalata che pare impossibile, e rischiano di cadere all'interno. Se ci sono tubi taglienti, tubi scoperti o simili è bene chiudere il tutto o rischiate che il criceto ci si infili e si dia alla macchia nelle fognature( andando incontro ovviamente a morte tremenda). Fatevi una ragione del fatto che i criceti dorati possono rosicchiarvi porte in legno, infissi e perfino i recinti in polionda. Non ingeriscono questo materiale ma solitamente lo riducono in bricioline per crearsi il nido.

Per quanto riguarda il cibo, spesso in commercio troviamo dei mix di semi di qualità infima: non voglio dirvi che sarebbe sufficiente vedere il costo di tale mix per giudicarlo di cattiva qualità, ma sicuramente ne è un indicatore importante. No ai mix che si trovano al supermercato, andate nei negozi di animali e favorite marche prive di semi di girasole, senza elementi colorati o troppo grassi. Un buon mix di semi non costa pochi centesimi, questa è una certezza! Risparmiate pure su biscotti, dolcetti, drops al miele: tutti cibi inadeguati. I criceti non mangiano dolci: solo granaglie e verdura! Non date mai il cioccolato, considerato tossico per i roditori.

  • shares
  • Mail