Se lo lasci al canile non fai reato

Secondo la Cassazione non è reato abbandonare un cane se lo si fa in un canile.

Una nuova sentenza della Cassazione è destinata a creare non pochi malumori. È una sentenza che, però, personalmente non mi sento di condannare al cento per cento. Facciamo un passo alla volta.

La Cassazione ha assolto il proprietario di due cani di Marostica, in provincia di Vicenza, che ha lasciato i due animali in un canile privato senza pagamento di retta e senza poi andarli a riprendere. Secondo la sentenza questo non configura il reato di abbandono perchè, come si evince dalla sentenza:

È evidente che questa situazione di abbandono non può ravvisarsi nel solo comportamento del proprietario che affidi il suo cane a una struttura o allevamento privato, il quale, sulla base di uno specifico contratto oneroso assuma verso il proprietario l’obbligazione di custodire e curare l’animale e di evitare i pericoli per la sua incolumità, provvedendo, anche in caso di bisogno, alle necessarie prestazioni sanitarie e ai mezzi terapeutici.

In pratica non è colpevole del reato di abbandono chi "abbandona" i cani in una struttura adeguata a non far correre loro dei rischi.

Perché non sono del tutto contrario a questa sentenza? Certo, abbandonare un amico è una delle cose più abbiette che si possano fare ma, secondo voi, chi vuole liberarsi del proprio cane, ha davvero paura di andare contro la legge? Se uno vuole farlo lo fa, anzi, magari gli fa fare una fine ben peggiore e, allora, a questo punto, è meglio che il cane abbia una possibilità di finire in una famiglia davvero meritevole (stessa possibilità che meritano i pets che trovate in adozione su Petsblog!)

Via| Leggi Oggi
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: