Amati gatti: la storia del mondo vista attraverso occhi felini

Amati gattiSarebbe interessante scrivere una storia dell'umanità dal punto di vista degli animali. Oltre alla prospettiva ovviamente diversa, credo che si potrebbero evidenziare degli aspetti che noi umani non prendiamo sufficientemente in considerazione. Un interessante tentativo in questo senso è il libro Amati gatti di José Jorge Letria. Il libro è sulla stessa scia di Amati cani sempre di José Jorge Letria, ma presenta molti più gatti e personaggi e sembra quasi confermare l'idea di una storia del mondo dal peculiare punto di vista felino.

In trentanove capitoli José Jorge Letria parla di uomini e donne che hanno fatto la storia e dei loro gatti che, di questa storia, sono stati testimoni silenziosi e attenti: si parla dei gatti di papa Leone XIII, di Casanova, di Céline, di Picasso, di Charlie Chaplin, di De Gaulle. Una vera e propria galleria di eroi felini! Riporto un passo in cui l'autore parla dei gatti del celeberrimo cardinal Richieleu:

Mai una decisione di Stato del Cardinale di Richelieu fu presa senza che ci fosse almeno un gatto acciambellato sulla sua lunga veste. Quello che più spesso condivideva le sue preoccupazioni e i suoi piani era un gatto nero di nome Lucifero, che pontificava su un gruppo di bestiole astute e viziate e consigliava al padrone di assegnare confortanti pensioni a personaggi illustri che, caduti in miseria, necessitavano di denaro per alimentare i loro gatti. Il Cardinale non ebbe mai dubbi a proposito dell’esercizio di questa forma di solidarietà. I gatti condividevano con Richelieu un’ampia ala del palazzo, ed era lì che passeggiavano assieme, che si scambiavano carezze e discutevano di intrighi e cospirazioni di palazzo. Quanto agli aspetti torbidi della corte, i gatti cardinalizi ne sapevano molto di più delle sue efficienti spie. Per questo, godevano della totale fiducia del loro illustre padrone e dei benefici che ne derivavano.

José Jorge Letria
Amati gatti
traduzione di Cinzia Buffa
Cavallo di Ferro, 2008
pp. 126, euro 12

  • shares
  • Mail