Lo stilista Alexander McQueen (morto nel 2010) lascia parte dell'eredità ai suoi cani

Alexander McQueen

Abbiate cura dei miei cani, mi dispiace, vi amo, Lee

Questo è il messaggio scritto da Alexander McQueen il 10 febbraio 2010 poco prima di suicidarsi. L'ultimo pensiero è stato per i suoi cani: Minter, Juice e Callum. Lo stesso McQueen si è preoccupato del futuro dei suo cani lasciando loro in eredità 50mila sterline (oltre 56mila euro). Il suo testamento è stato aperto in questi giorni e risulta che lo stilista abbia dato disposizioni per l'istituzione di un fondo fiduciario di oltre 56mila euro per la cura dei suoi cagnoloni.

Non solo: dopo aver pensato a fratelli, sorelle, nipoti e domestici Alexander McQueen ha disposto che il resto della sua eredità vada a varie organizzazioni benefiche, tra cui 100mila sterline (circa 113mila euro) al Battersea Dogs and Cats Home ente inglese che si occupa della “proprietà responsabile” degli animali. Voi lascereste la vostra eredità (o parte di essa) ai vostri cani o gatti o altri animali domestici?

  • shares
  • Mail