I cani ora si vendono (illegalmente) ai passanti


Sulla riviera ligure sembra essere arrivata una nuova, terribile e stupidissima moda: la vendita di cani ai turisti. I primi episodi sono avvenuti qualche giorno fa su una spiaggia della provincia genovese dove, in occasioni ripetute, dei rom avvicinavano i turisti sulla spiaggia per contrattare una vendita illegale. La coppia si avvicinava con un borsone al "benefattore di turno", apriva la borsa e ne mostrava il contenuto: cuccioli di cane ancora non svezzati. Li vendevano sulla spiaggia come fossero collanine o orologi falsi e, per intenerire il "cliente" di turno dicevano che se non li vendevano erano costretti a ucciderli. La cosa si è fermata, per il momento, dopo il sequestro dei cuccioli da parte delle guardie zoofile di Voltri.

L'episodio non è però isolato. Nella provincia di La Spezia, più precisamente a Sarzana, un romeno era appostato in piazza con un volpino femmina e i suoi cuccioli appena nati, probabilmente ancora sotto il mese di età. Ai passanti che si fermavano a guardare offriva i cuccioli strappandoli dalla madre come se fossero dei pupazzi. Dopo l'intervento dei vigili urbani il cane e i suoi cuccioli sono stati affidati ad un'associazione animalista e il criminale è stato arrestato per maltratamenti e tratta di cani. Se vedete un episodio del genere fate molta attenzione. Non allarmate il delinquente ma avvisate immediatamente le forze dell'ordine. Solo così salverete gli animali innocenti e farete acciuffare il furfante.

Via| Il Secolo XIX
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail