Petsblog CURIOSITÀ Hank il gatto arriva terzo nella corsa al Senato in Virginia

Hank il gatto arriva terzo nella corsa al Senato in Virginia

Hank il gatto arriva terzo nella corsa al Senato in Virginia

Hank the cat, il gatto in corsa al Senato in Virginia ha ottenuto ben seimila voti alle scorse elezioni americane. Cittadini delusi dalla politica, dagli scandali che coinvolgono i partiti, dall’economia in picchiata, che hanno deciso di votare un candidato saggio, con il contegno mai scomposto di un vero leader ed incorruttibile (se si escludono quei quattro pesci che qualcuno gli ha fatto scivolare sotto alla scrivania, un complotto del cane sicuramente!).

Hank si è classificato terzo dopo il democratico Tim Kaine che si è aggiudicato il seggio ed il repubblicano George Allen. Il suo nome è stato inserito nello spazio riservato ai write-in candidates, i candidati non presenti nella scheda pre-stampata che l’elettore può inserire liberamente.

Pensate che su oltre settemiladuecento voti pervenuti con questo sistema di preferenze dirette, ben seimila erano per lui. Non male per un gatto. La campagna di Hank the Cat si è contraddistinta, da quando è iniziata nel febbraio scorso, per la sua impronta social. Hank the Cat ha infatti conquistato i suoi elettori miagolando promesse dalla visitatissima pagina Facebook Hank for Senate.

Dietro Hank un’associazione di animalisti che lo ha salvato dalla strada e preme affinché vengano approvate campagne di sterilizzazione e programmi di sostegno a favore dei randagi. Hank è arrivato terzo ma è il primo politico della storia che realizzerà comunque il suo programma, grazie alla raccolta di ben 16 mila dollari durante la campagna, destinati ai gruppi animalisti per portare avanti progetti contro il randagismo, a sostegno della sterilizzazione gratuita e di iniziative proadozione. Hank, molto sportivamente, si è congratulato con i vincitori e ha ringraziato ugualmente i suoi elettori:

Con la vostra generosità incredibile e il vostro costante supporto, abbiamo letteralmente salvato centinaia di vite, abbiamo dato un’altra possibilità a tantissime creature, tantissime famiglie hanno aggiunto un nuovo membro al loro clan, e molti di noi hanno visto rinascere la propria fiducia verso un cambiamento del nostro sistema politico.

Hank for president!

Seguici anche sui canali social

Ti potrebbe interessare