Coniglio: come e quanto mangia

conigli e cibo

Avete per casa un simpatico roditore zampettante? Un coniglietto ha bisogno di alcune attenzioni di base per mantenersi sano. Innanzi tutto assolutamente no al tenerlo in gabbia: il coniglio ha bisogno di spazio e, sebbene viviate in appartamento, è buona cosa lasciarlo gironzolare per casa. Creategli solo un angolo con la sua toilette personale e la zona cibo. Proprio di quest'ultimo andiamo a parlare specificatamente qui.

I conigli sono strettamente erbivori, quindi no a tutti i mangimi ricchi di cereali e sementi. In primis il coniglio mangia molto fieno: badate quando lo scegliete che non sia misto a cereali o altro. Nei primi mesi di vita, il fieno con erba medica fa bene poichè ricco di calcio, mentre quando un coniglietto raggiunge l'età adulta non somministratene più in quantità.

Potete affiancare del pellet ricco di fibre: fate sempre attenzione non ci siano mescolati dei semi, ma che sia composto esclusivamente da fieno, erba e vegetali.

Infine arriviamo alla verdura. Se il coniglietto è stato acquistato in negozio, è possibile non sia abituato a mangiare fresco ogni giorno. Introducete dunque molto lentamente le verdure, mai fredde di frigorifero. Somministrate un tocchetto di carota o di finocchio e aspettate fino a che non l'ha mangiato tutto. Lasciate contemporaneamente sempre a disposizione il fieno. Piano piano aumentate le dosi di verdura, variando anche: di base però date finocchi e sedano, molto fibrosi, ottimi per mantenere la motilità intestinale. Difficile darvi il peso esatto di quanto fresco consuma al giorno un coniglio: ovviamente fate voi poi i vostri conti a seconda di quanto viene avanzato. Il mio maschietto mangia almeno 800 gr di verdura al giorno, ed è ancora in crescita. Ricordate anche la ciotolina sempre piena di acqua fresca, soprattutto adesso con questo caldo estivo!

  • shares
  • Mail