Gatto con diarrea, cause e rimedi

Gatto al computer

Diarrea nel gatto, cosa fare? Quale può essere la causa? Quale terapia adottare?

Oggi andremo a parlare di diarrea nei mici, evenienza forse leggermente meno frequente che nel cane, ma non così insolita, anche nei gatti d’appartamento.

Cos'è la dissenteria


La dissenteria o diarrea è l’emissione di feci più o meno liquide

, in cui appare nettamente aumentata la componente acquosa. La diarrea può essere o meno accompagnata da muco, presente come una patina gelatinosa intorno alle feci ed indicativo di un’infiammazione dell’ultimo tratto del colon; da sangue rosso vivo a gocce o striature (ematochezia), sempre di provenienza dal colon; da sangue digerito (melena), più grave perché proveniente dal tratto alto dell’intestion; da flatulenza, provocata dalle fermentazioni dei batteri; da tenesmo, ovvero il micio che si sforza di defecare, ma non produce nulla in quanto ormai l’alvo rettale è vuoto, ma l’infiammazione gli crea la sensazione di avere ancora feci da produrre.

Cause della diarrea


Prima di parlare di cause della diarrea, vale la pena di considerare il fatto che molte volte nel gatto la diarrea è più difficile da bloccare rispetto al cane: qualsiasi sia stata la causa che ha scatenato primariamente la diarrea, nel gatto la mucosa intestinale tende a reagire infiammandosi in maniera cronica e peggiorando così il quadro iniziale.

Come nel cane, la diarrea nel gatto può essere acuta o cronica. Ecco le cause di diarrea acuta:

Dietetiche/alimentari



  • Intolleranza alimentare

  • Allergia

  • Cibo in quantità eccessiva

  • Cibo di qualità scadente

  • Cibo non appropriato al gatto

  • Brusche variazioni della dieta

  • Tossinfezioni alimentari ed ingestione di cibi avariati


Parassitarie



  • Elminti (Ascaridi, Tenia, Strongili)

  • Giardia

  • Coccidi (soprattutto nei gattini)


Infettive



  • Virali (Panleucopenia, Rotavirus, Coronavirus, patologie associate a Fiv e FeLV)

  • Batteriche (Salmonella, Campylobacter jejuni, Yersinia enterocolitica)


Varie



  • Gastroenterite emorragica

  • Invaginamento

  • Sindrome del colon irritabile

  • Ingestione di sostanze tossiche o veleni

  • Pancreatite acuta

  • Malattie renali/epatiche

  • Farmaci


Diarrea cronica


Se andiamo invece a vedere le cause di diarrea cronica nel gatto:


  • Intolleranza alimentare

  • Parassiti intestinali

  • Infiammazione intestinale (colite linfoplasmocitaria, colite eosinofilia, colite ulcerativa cronica, colite ulcerativa istiocitaria)

  • Sindrome del colon irritabile

  • Maldigestione

  • Malassorbimento

  • Insufficienza pancreatica

  • Malattie renali/epatiche

  • Neoplasie


Diagnosi della dissenteria


Per capire quale sia la causa della diarrea nel gatto, bisogna fare una visita completa con anamnesi veritiera da parte del proprietario, esami delle feci anche ripetuti, esami del sangue, radiografie, ecografie e infine, nei casi più gravi, endoscopie. Ovviamente è intuibile che non si fa tutto subito in caso di dissenteria transitoria con sintomi non gravi. Di norma si procede così: terapia sintomatica basatasi sull’evidenza clinica e sull’esame delle feci e se con questa la diarrea non passa, ecco che si passa ad indagini più approfondite.

Terapia per il gatto


La terapia della diarrea nel gatto è volta prima di tutto a bloccare il fatto acuto: se questo è causato dall’ingestione di cibo non corretto o da una parassitosi, va da sé che una volta sistemati questi fattori, la diarrea passa. Ma se abbiamo una diarrea da altre cause, richiederà una terapia più specifica, a volte si usano appositi antibiotici intestinali, a volte addensanti che hanno lo scopo di solidificare le feci o gli appositi fermenti lattici per cani e gatti.

Conviene sempre usare quelli veterinari in quanto la flora intestinale batterica è diversa da quella umana: chiedete sempre al vostro veterinario quale fermento lattico è più adatto in quella particolare situazione. Ce ne sono infatti che vanno bene per la diarrea acuta e altri per la diarrea cronica. Talvolta in caso di diarree croniche trascurate, che si trascinano da settimane o mesi è possibile che il vostro veterinario vi prescriva anche gli enzimi pancreatici. Infatti questi non vengono utilizzati solamente in caso di insufficienza pancreatica, ma anche per migliorare una diarrea cronica.

Consigli veterinari per il gatto con diarrea


In caso di diarrea nel gatto evitate il fai-da-te

: niente imodium perché può causare un ileo paralitico, niente farmaci ad uso umano dati di testa propria, niente cambi bruschi di alimentazione (è vero, ci sono crocchette apposite per i problemi intestinali, ma i cambi di alimentazione negli animali devono sempre essere graduali onde evitare il peggioramento della sintomatologia) e niente riso perché spesso i gatti non lo digeriscono.

Cosa non fare


Ed ecco alcune cose da non fare in caso di diarrea nel gatto:


  • non aspettare che il gatto abbia diarrea da dieci giorni prima di portarlo dal veterinario, magari pure di domenica, quando vige la tariffa festiva e i laboratori di analisi sono chiusi. Questo perché un conto è curare una diarrea che si manifesta da due giorni, un conto una diarrea che va avanti da giorni o settimane. Mi pare ovvio che in questo secondo caso ci si metterà di più a farla passare, anche perché si saranno ormai instaurate tutte le complicanze del caso, il che tradotto significa maggior tempo di guarigione e maggior spesa di farmaci e indagini diagnostiche;

  • non somministrare al gatto l’Imodium: so che in umana si usa tanto, ma nel cane in questo modo si rischia di provocare una forma di ileo paralitico. Ed è più difficile far ripartire un intestino piuttosto che bloccarlo. Oltre al fatto che se ho una diarrea batterica e somministro un farmaco che rallenta il transito intestinale, ottengo l’unico risultato di far persistere maggiormente i batteri nocivi nell’intestino;

  • non date riso al gatto con diarrea: il riso blocca noi, ma la maggior parte dei gatti non lo digerisce e peggiorate solamente la diarrea;

  • non cambiate bruscamente la dieta: in un gatto con diarrea, se nel tentativo di bloccarla cambiamo bruscamente dieta senza prima aver consultato il veterinario, otteniamo come unico risultato quello di peggiorarla.


La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | TheeErin

  • shares
  • Mail