Se scompare il cane del Ministro


Una brutta storia quella capitata al Ministro Brambilla. Un avvenimento che non la fa più vedere come un rappresentante dello stato ma come una comunissima persona in ansia per la scomparsa del proprio amato cane. A Calolziocorte, in provincia di Lecco, Cartier, la cagnolina del ministro amante degli animali, è scomparsa nel nulla e l'On. Brambilla ha fatto quello che chiunque farebbe in questo caso: tappezzato i muri del paese con gli annunci di smarrimento. Purtroppo questo le ha "fruttato" solamente una multa di 200 euro per ogni annuncio accusandola di affissione abusiva. Tralasciando questo esempio negativo di insensibile ed inutile burocrazia il ministro ha messo in campo due vecchie conoscenze di Petsblog: gli acchiappanimali.

I professionisti del ritrovo di pets scomparsi, però, avrebbero preferito che il nome del ministro non fosse reso noto. Il motivo è semplice: l'On. Brambilla è in prima linea contro la caccia e, nella zona, le doppiette selvagge sono numerose e non è difficile pensare che qualcuno poco sano di mente possa "vendicarsi" sulla piccola Cartier riversando su di lei tutta la rabbia per una battaglia a favore della vita degli animali. Petsblog augura ardentemente a Cartier e al ministro Brambilla di potersi riabbracciare al più presto.

Via| Repubblica.it

  • shares
  • Mail