Poesie sui gatti: La grotta, di James Laughlin

Poesie sui gatti: La grotta, di James Laughlin

James Laughlin (1914-1997) descrive la sua amata come un gatto passionale.

Poesie sui gatti: La grotta, di James Laughlin

Spesso i gatti sono visti come animali sensuali, per via del loro muoversi sinuoso e altezzoso al contempo. Per esempio, Verlaine paragona le zampe dei gatti alle mani delle belle donne.

Il poeta statunitense James Laughlin (1914-1997) si spinge oltre e nel volto della sua donna incorniciato dai capelli neri vi vede un gatto e, in genere, la passione felina, bella e attraente senza dubbio ma che può anche graffiare.

Poesie sui gatti: La grotta, di James Laughlin

La grotta

China su di me i capelli
fanno una grotta intorno

al volto in oscurità ove
gli occhi non si vedono

quasi mi dice è un gatto
mi odia dice perché le

faccio trapelare la voglia
e sibila come un felino

offeso poi più che tenera
con le mani sotto la mia

nuca mi solleva la bocca
all’oscura grotta dell’amore.

Foto | loco’s photosTenZeroNine

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog