È sufficiente una legge a proteggere gli animali?

gattino che spunta da dietro un  divano

Ecco la storia che mi ha fatto riflettere. A due passi da casa mia è stata investita una gattina. L'automobilista ha proseguito come se niente fosse. Questo comportamento, di per sé già grave, fa riflettere per un particolare: la micina è stata messa sotto davanti ad uno studio veterinario. Parliamo di una piccola stradina, non di una statale, non di una strada di una grande città in cui decine di auto si inseguono a velocità sostenute.

Il mio cervello ha fatto un balzo indietro. Mi sono ricordata di quando ho discusso con un mio parente spiegandogli che le cinture non vanno indossate perché potresti incontrare il posto di blocco dei carabinieri, ma perché ti salvano la vita se hai un incidente.

In entrambi in questi casi, le persone coinvolte nei reati ragionavano: se nessuno mi vede faccio come voglio. Una legge che punisca severamente chi fa del male agli animali è fondamentale. D'altra parte, superando la rabbia, bisogna ragionare in modo costruttivo. È necessario coltivare una diversa mentalità, perché alla prossima curva l'automobilista,nel mio caso, vada piano, sapendo (come sanno tutti quelli che abitano in zona) che è una strada piena di gatti (e bambini).

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: