Oggetti fosforescenti: lontani dai cani!

I braccialetti e bastoncini fluorescenti che spesso si usano in discoteche e nelle feste all'aperto possono essere molto pericolosi per i cani. Vediamo perché.

Con l'arrivo dell'estate giungono anche le feste all'aperto, in piazza, in spiaggia e via dicendo. Un oggetto molto caratteristico delle serate "open-air" è la musica e, spesso, questa musica viene accompagnata da persone che indossano i tipici braccialetti fluorescenti o oggetti similari che, comunque, emettono luce. Questi oggetti durano pochi minuti e, spesso, vengono abbandonati per terra.

A parte una questione di pulizia, è un problema non indifferente per quei curiosoni dei nostri cani. Per farli illuminare al buio, questi oggetti vengono riempiti di dibutilftalato (o dibutile ftalato), una sostanza chimica che può essere pericolosa per il cane se ingerita. Come ben sappiamo i nostri animali sono "specializzati" anel rosicchiare le cose che li incuriosiscono e, quindi, il rischio è presente.

Il primo impatto da parte del cane in caso di ingestione è il cattivo sapore. Noterete un aumento della salivazione, un senso di agitazione, il tentativo continuo di sputare via il liquido e così via. Non solo, oltre al liquido fosforescente c'è anche il rischio che il cane abbia ingerito della plastica. In genere non serve la lavanda gastrica. Può essere però utile dargli dell’acqua o del cibo per alleviare il disagio sensoriale ed eventuali sintomi.

È fondamentale, però, pulire il pelo del cane in maniera accurata se il liquido l'ha sporcato... e lo scoprite semplicemente mettendolo in una stanza buia e vedendo dove luccica!

Via| Tuttozampe
Foto|Flickr

  • shares
  • Mail