Quando il cane ansima significa che ha sete?

Quando il cane ansima significa che ha sete?

Dopo un viaggio in macchina o una lunga passeggiata capita che Fido ansimi e, anche se gli si dà abbondante acqua fresca, lui continua ad ansimare. C'è da tener presente che il cane ansima non perché ha sete, ma per abbassare la temperatura corporale: è il suo modo di sudare.

Dopo uno sforzo o quando fa molto caldo il cagnolotto ansima e, per far abbassare la temperatura del suo corpo, apre la bocca e tira fuori la lingua: l'aria fresca ispirata entra in contatto con i vasi sanguigni e la temperatura si abbassa. Quando, poi, il cane ansima il suo cuore batte più velocemente, il che permette una circolazione sanguigna più veloce in tutto il corpo e una migliore ossigenazione delle cellule.

Come comportarsi con un cane che ansima? Se l'ansimare avviene dopo uno sforzo fisico, fallo riposare all'ombra, possibilmente in un luogo fresco. Forniscigli dell'acqua, ovviamente, ma senza costringerlo a bere. Fai trascorrere un paio d'ore prima di dargli da mangiare. Se fa molto caldo puoi anche bagnarlo con un asciugamano umida; abbi cura di cambiare spesso l'acqua nella ciotola perché sia fresca e pulita. Se noti che il respiro diventa rumoroso, veloce e difficoltoso, con conseguente irrequietezza del cane e anche vomito, porta urgentemente il tuo cane dal veterinario: quando fa molto caldo, infatti, il solo ansimare non è sufficiente per diminuire la temperatura corporale e un colpo di calore potrebbe ucciderlo. Tenetelo ben presente, anche in questo periodo in cui ufficialmente siamo in autunno, ma di fatto durante la giornata fa ancora caldo.

Un'ultima annotazione: il cane ansima anche quando è stressato (nella sala d'attesa del veterinario, per esempio): in questi casi le sue labbra si ritirano e sotto gli occhi e sopra la fronte si formano come delle pieghe. È l'espressione tipica dell'ansia canina.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail