Convivenza gatto/criceto: è possibile?

gatto e criceto convivono

Grazie ad un commento di una lettrice, vikibot, sorge l'importante domanda: criceti e gatti possono convivere? Non è una domanda semplice e, sono costretta a rispondere no, ovviamente motivando.

In primis siamo tutti esseri umani, dunque una distrazione può succedere a chiunque: una porta aperta, uno sportellino della gabbia casualmente dimenticato, il gatto che si infila nella stanza in cui vive il criceto, e il guaio è fatto.

Inutile raccontarcela: se il gatto ha mantenuto un minimo di istinto alla caccia, il roditore gli fa gola. Premura vostra, se volete far convivere i due, di mettere il criceto in una stanza tutta sua, perennemente chiusa. Meglio ancora se il criceto è in una gabbia in plexy con unico accesso a grata superiore. Questo, ovviamente, non protegge al 100% il criceto. Ormai ho sentito infatti un po' tutte le storie più "truci".

Dal gatto che è riuscito comunque ad infilare la zampa nella grata, ad una persona quanto meno inetta che teneva il gatto libero in tutta la casa e una gabbia completamente a grate con all'interno una famiglia di roditori, ovviamente decimata con enorme menefreghismo della signora in questione, a gatti che hanno buttato giù da scaffali gabbie grosse e pesanti, riuscendo ad aprirle e a fare la festa al povero innocente abitante della gabbietta.

Intendiamoci bene: al gatto non va alcuna colpa, lui è il cacciatore e fa il suo dovere. Mi domando invece come mai i bipedi non si preoccupano di prendersene cura allo stesso modo, dato che sia un eventuale gatto, che un eventuale roditore fanno parte, quando adottati o acquistati, della "famiglia". Raccapricciante addirittura la spiegazione, post decimazione di una famiglia di criceti, sentita da una persona in passato: "il gatto mangia il topo". Ebbene, sapendolo: come mai ha tenuto volontariamente una gabbia di criceti a disposizione del gatto avendo certezza del finale? Un genio della lampada, evidentemente.

Logico che ho visto anche alcune eccezioni.

Alcuni gatti, ammetto per lo più anziani, convivono tranquillamente con uno o più altri roditori per casa. Ovviamente non a stretto contatto, ma magari "a distanza", ma pur sempre nella stessa casa e nelle stesse stanze. Caso più unico che raro, quello di una fanciulla che fa addirittura "giocare" criceto con gatto presente: libera il criceto per la passeggiata serale e il gatto lì vicino lo osserva con indifferenza.

Detto ciò, non mi pare il caso di rischiare: prendete un criceto se avete una stanza in cui tenerlo, ben lontano dal gatto di casa, sperando teniate ad entrambi allo stesso modo e, purtroppo, non è cosa da dare per scontata. Aggiungo: le distrazioni sono vietate, sareste in grado?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: