Parto dei criceti: dimensioni e numero dei cuccioli

Penso sia molto utile per coloro che hanno potuto godere del lieto evento descrivere non solo dalla parte della cricetina il parto, ma anche dalla parte dei cuccioli appena venuti al mondo. Purtroppo non ho foto esplicative della nascita, anche se mi è capitato di assistere ai parti più diversi, di cui l'ultimo in corsa!

La mia cricetina di 6 mesi ha infatti partorito i cuccioli seminandoli in giro per la lettiera poichè il maschietto continuava ad inseguirla non capendo cosa le stesse accadendo. La poverina ha continuato a scappare fino a che il maschio non è stato da me intercettato ed allontanato.

La femminuccia può prendere due decisioni, e in genere lo fa immediatamente dopo il parto: se decide di tenere i cuccioli prepara una casa accogliente in cui depositarli già da qualche giorno prima dell'evento, se invece non li vuole tenere ahimè praparatevi a vedere del cannibalismo. Per fortuna non mi è mai capitato di assistere a questa seconda opzione: in realtà capita per lo più quando la femmina pensa che i cuccioli non siano in un ambiente protetto e sicuro, dunque preferisce non esporli a rischi uccidendoli subito. Ma veniamo alla dimensione dei cuccioli e al riconoscimento dei maschi e delle femmine.

Parto criceti: dimensione dei cuccioli

Appena nati i cuccioli, minimo 2 e massimo 12, sono completamente di colore rosa, hanno gli occhietti chiusi e assolutamente non devono essere mossi da dove li deposita la mamma. Non vanno toccati per nessun motivo o perderanno il loro odore caratterizzante e la mamma non li allatterà più. La lunghezza media di un cucciolo appena nato è tra gli uno e 2 cm. Mi è capitato di assistere alla nascita di ben 8 piccoli manzetti di 3 cm ma ritengo sia un caso più unico che raro. La mamma stacca da sola il "cordone ombelicale" e deposita i piccoli tutti insieme in un luogo caldo e con molto cibo. Per le prime tre settimane non cambiate niente all'interno dell'alloggio dei criceti appena nati: potreste spaventare e disorientare la madre.

I cricetini crescono regolarmente e dopo la prima settimana, come potete vedere nella foto principale, raggiungono le dimensioni di circa 3 cm, hanno una leggerissima peluria e gli occhietti sono diventati un poco più grandi, ma sono ancora chiusi. Dalla foto si vede anche molto bene che stanno già crescendo addirittura le unghiette.

La seconda settimana i criceti aprono gli occhi: la tranquillità relativa della madre è finita, da adesso in poi dovrà correre dietro ad ogni cucciolo per riportarlo a casa. I bambini infatti, seppur ancora instabili sulle zampe, corrono per la casa, assaggiano tutto, leccano e mordicchiano qualsiasi cosa. Sono ancora cresciuti in dimensioni e noterete lo sviluppo più delle zampe che del corpo. Il pelo inizia ad essere più lungo e raggiungono la dimensione di circa 3,5 cm. Il 14esimo giorno puntualmente aprono gli occhi. Segnatevi magari la data della nascita per controllare la crescita regolare dei cuccioli.

Purtroppo nelle prime due/tre settimane i cuccioli hanno un tasso di mortalità notevole: sono molto molto delicati. Potete aiutare la mamma dandole alimenti freschi e fornendole il giusto apporto alimentare e vitaminico così che nutra al meglio i piccoli. La mamma stessa non deve essere troppo giovane: l'ideale è che una cricetina resti incinta dal quarto mese di vita in poi, mai prima.

Torniamo ai cuccioli e alla loro terza settimana: in genere avviene lo svezzamento, cioè alla fine della terza settimana la mamma non dà più loro il latte e ogni cricetino deve diventare indipendente. Vedete la foto di un cucciolo che mangia da solo accanto alla ciotolina arancione di mangime: ormai ha i denti, il pelo lungo ed è assolutamente indipendente. La lunghezza è ormai 4/4,5 cm. Possiamo dichiarare che il criceto è completamente fuori pericolo di vita. Mi raccomando però, non esponete mai, soprattutto i criceti piccoli, a correnti d'aria, a calore troppo intenso o a colpi di freddo.

Ho potuto rilevare che la crescita di un criceto è piuttosto costante: dopo 1 mese ha raggiunto i 5 cm, dopo 2 mesi diventa anche di 8 cm. Non ho mai visto criceti roborowski più grandi: potete vedere nelle foto 2 criceti adulti più il rapporto di grandezza mamma/figlio di 2 settimane. E' complesso capire se un criceto è maschio o femmina, la cosa si può appurare con certezza sempre quando il criceto è ormai adulto, e ha quindi circa 2 mesi. La cosa è alquanto pericolosa perchè ha già raggiunto la maturità sessuale dunque rischiate di trovarvi una cricetina incinta ancora prima di aver potuto capire quanti maschi e femmine ci sono in una cucciolata!

Vi invito sempre a portare il vostro contributo se avete avuto esperienze differenti o se avete domande sui piccoli.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: