Il criceto deve uscire dalla gabbia?

un criceto deve uscire dalla gabbia?

Spesso ci fa tenerezza all'interno della sua gabbietta e ci viene il desiderio di far fare due passi al nostro cricetino. Non mi stancherò mai di ricordarvi, per il bene del piccolo roditore, di acquistare una gabbia adeguata dal punto di vista della grandezza: ricordate che lì dentro trascorre tutta la sua vita, non rinchiudiamolo in un monolocale poco accessoriato, diamogli casa dignitosa.

Piccola premessa, generalmente è il criceto stesso che vi dà chiari segnali di voler uscire dalla gabbia come ad esempio salire sulla casetta e saltellare o grattare alla porticina per farsi notare. Nel caso dei criceti nani, non è indispensabile farli uscire ogni giorno, mi spiego: ci sono, soprattutto Winter White estremamente pigri e dormiglioni. In generale, quello è il classico criceto che si gode la vita stando sdraiato nella sua casetta a dormire, o mangiando il suo mix di semi e le sue verdurine, passeggiando solo lentamente sulla ruota.

Esistono però cricetini molto più attivi, quali i Roborowskij, che possono necessitare di passeggiate. Quando li fate uscire è fondamentale che l'ambiente sia messo completamente in sicurezza, ciò implica che non ci devono essere a terra elementi che il piccolo può mordere ed ingerire, nè anfratti in cui possa infilarsi dandosi alla fuga.

La cosa migliore sarebbe costruire un recinto da cui non possa evadere, con dei giochi situati all'interno. Non tutti i Roborowskij amano comunque "la libertà". Ricordo con affetto quando tolsi il mio Sho kun dalla sua gabbietta e, dopo essere stato appoggiato a terra nel suo recinto, inizio a squittire terrorizzato. Questo è un palese esempio di un criceto che non ama le uscite.

Caso a sè stante è quello dei criceti dorati. Nonostante una gabbia grande(ricordate che come misure deve essere almeno 75cm di lunghezza) è indispensabile farlo passeggiare per evitare che si stressi ed innervosisca. Il criceto dorato è uno dei classici esempi di criceto che vi fa chiaramente capire quando è l'ora di uscire dalla gabbia, mordendo le sbarre, spostando le cose, saltellando con forza o battendo con violenza sulle pareti della gabbia. Un paio d'ore almeno di libera uscita dovrebbero contribuire a placarlo.

Ricordate sempre: apritegli la porticina ma non forzatelo ad uscire. Non vi dimenticate mai di avere un criceto in giro per la stanza, calpestandolo! Il piccolo va controllato a vista o, come suggerito, lasciato in un recinto sicuro. Evitate questo tipo di incidenti domestici!

  • shares
  • Mail