Orso salvato da una famiglia: nuotava con un fusto di plastica sul muso

Orso salvato da una famiglia: nuotava con un fusto di plastica sul muso

Il commovente salvataggio di un orso che aveva la testa incastrata in un fusto di plastica.

Nei giorni scorsi su YouTube è stato pubblicato un video davvero commovente. Protagonisti del filmato che potete vedere qui sopra sono un orso in difficoltà e una famiglia dal cuore d’oro. I fatti sono avvenuti alcuni giorni fa, quando la famiglia di Brian Hurt si trovava in gita sul lago Marshmiller, nel Wisconsin. Ad un tratto la famigliola ha notato che qualcosa galleggiava in modo strano nell’acqua.

Avvicinatisi per vedere meglio, Tricia, Brian e il figlio Brady hanno notato che si trattava di un orso che cercava di nuotare. Purtroppo però la testa del povero animale era incastrata in un fusto di plastica, come quelli che vengono usati per l’acqua. L’animale era comprensibilmente in seria difficoltà. Appariva disorientato e non riusciva a vedere bene a causa dell’oggetto incastrato sulla sua testa.

Fortunatamente la famiglia Hurt non si è voltata dall’altra parte, ma ogni singolo membro ha preso in mano la situazione. Pian piano il gommone in cui si trovavano si è dunque avvicinato all’animale, e dopo alcuni tentativi, Brian è finalmente riuscito a liberare l’orso dalla sua trappola. Una volta libero dal bottiglione di plastica, il povero animale ha avuto la possibilità di nuotare senza problemi per tornare a casa.

Se quegli umani dal cuore d’oro non avessero fatto qualcosa, molto probabilmente l’orso sarebbe morto di fame, dal momento che non avrebbe avuto la possibilità di nutrirsi. Non possiamo che essere felici che al mondo esistano persone come loro, e sperare che sempre più persone comprendano quanto sia dannosa la cattiva abitudine di lasciare rifiuti per strada. Queste sono le conseguenze, non dimenticatelo la prossima volta che lasciate immondizia in giro.

via | Il Messaggero

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog