Non ci sono più i gatti di una volta?

Non ci sono più i gatti di una volta?

I gatti di oggi e quelli di “una volta”


Da qualche tempo ho nuovi vicini di casa. In particolare due famiglie giovani. Ognuna con il proprio bel gatto. E proprio vedendo questi gatti mi sono reso conto, forse, che i gatti di quando ero piccolo io non ci sono più.

Ai miei tempi i gatti, se vedevano un cane, o rimanevano immobili o andavano via. Non perché avessero paura del cane, ma per non aver noie. Così il cane pensava di essere superiore (ma lo sappiamo tutti che alla fine è il gatto a essere superiore al cane…) e si viveva in una sorta di tregua. I nuovi gatti, quelli dei miei vicini cioè, pare, invece, che siano un po’ più spavaldi. Più di una volta, infatti, mentre sto a passeggio con i miei cani, questi micioni che fanno? Scendono dalle finestre (sono casette basse) e si preparano per dare la caccia al cane. Li vedo con la coda dell’occhio che camminano quatti quatti verso i miei cani. Per fortuna che i miei amici pelosi quando escono sono presi da fare pipì e dall’annusare tutto e non si accorgono delle trame che vengono ordite alle loro spalle. Anche se, a dire il vero, una volta la mia Golden Retriever si è bloccata e ha beccato il gatto. Poi mi ha guardato con faccia stupita, come per dire: “E questo che fa qui?”.

Mi chiedo, allora: ma non esistono più i gatti di una volta?

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog