No, mamma, non è un bulldog

Primo piano di bulldog

Purtroppo non ho una gran memoria fotografica. Faccio molta fatica ad accostare, ad esempio, i volti delle persone appena conosciute ai loro nomi e lo stesso mi accade con i cani. Forse però non si tratta di non avere sufficiente memoria fotografica, ma di non volersi complicare troppo la vita.

Mia figlia deve aver preso da me. Due sere fa abbiamo incontrato per strada un cane molto simile a quello che vedete nella foto, forse un po' più grande e grosso. Se ne stava spalmato sul marciapiede fuori da una gelateria. La piccola, tutta felice, mi fa: “Mamma guarda, un carlino!” Le ho spiegato che non si trattava di un carlino (razza che lei adora) ma di un Bulldog e che era facile rendersene conto, perché i carlini sono in genere più piccoli e meno, come dire, larghi.

Lei ci ha pensato un po' e visto che trovava i due tipi di cane comunque molto somiglianti, mi ha guardata con piglio deciso e mi ha detto: “Mamma, ma cosa dici, non è un bulldog, ma un carlone”. Credo che d'ora in poi in famiglia ci sarà difficile chiamare diversamente questo tipo di cagnolone.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail