Il bus caccia il cagnolino, la LAV fa scattare la denuncia

A Roma una signora e il suo cagnolino sono stati cacciati da un autobus, la LAV non è stata a guardare. Ecco la storia.

Cane nel trasportino

Vedete quel bellissimo muso che sbuca da quel trasportino? Beh, quel muso con tutto il bellissimo cane attaccato è del cane Cannella. Lei e la sua padrona sono vittime di una brutta ingiustizia. Annamaria, la "mamma" di questo cagnolino, era su un autobus della società ATAC (azienda capitolina di servizi di trasporto pubblico) quando l'autista l'ha fatta scendere per “il rispetto dei passeggeri” che, però non si sono affatto lamentati della presenza discreta e tranquilla del cane. La LAV ha saputo di questa disavventura e si è prontamente mossa per chiedere giustizia con questo esposto:

L’articolo 23 del Regolamento Atac prevede il trasporto dei 4 zampe, e la relativa Carta dei servizi, recita che “Il trasporto degli animali e dei bagagli può essere limitato o rifiutato per particolari esigenze legate al servizio, a giudizio del personale delle Società”. Peccato però che di questa limitazione , a ben guardare, non si trovi traccia nel Regolamento Tutela animali del Comune di Roma, che non prevede la possibilità di rifiuto del trasporto da parte del personale della società di gestione. È evidente che l’autista non ha saputo motivare le “particolari esigenze legate al servizio”, visto che tutti i passeggeri, cittadini sensibili e amanti degli animali, erano dalla parte di Annamaria e Cannella, regolarmente munite di trasportino, museruola e biglietto, come del resto ogni giorno da ben 6 anni. Per questo chiediamo che siano accertate le sue responsabilità e sia inviata quanto meno una lettera di scuse alla proprietaria del cane. Le regole d’altro canto esistono già, noi vogliamo solo che siano rispettate, per tutte le Annamaria e Cannella della Capitale!

In pratica quanto scritto dalla carta dei cittadini ATAC si contrappone con quanto scritto nei documenti del Comune di Roma (che comunque ha un valore superiore). Vi terremo aggiornati a riguardo.

Via| LAV

  • shares
  • Mail