Linee guida per famiglie con cani e bambini

Scopo: prevenire tragedie domestiche

La recente morte del piccolo David, ucciso nel senese dai due cani di famiglia, ha spinto ANMVI (Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) a ripresentare al Ministero della Salute una proposta per la divulgazione di linee guida per gestanti e famiglie con bambini: promuovere la diffusione di principi di corretta interazione con il cane durante l'evento-nascita, a cura di esperti in medicina veterinaria comportamentale.

L'obiettivo è preparare i genitori che già ospitano un cane a una corretta interazione familiare, favorendo la socializzazione dell'animale e la sua compartecipazione all'evento-nascita.

Secondo la proposta di ANMVI, Medici veterinari comportamentalisti, medici dei reparti neonatali e pediatri di base potrebbero favorire la diffusione di corretti principi di interazione nella famiglia con cani pre-esistenti l'arrivo del neonato, veicolando principi educativi di base fin dalla gestazione.

La prevenzione ha, in questi casi, un significato prezioso, perché i consigli dati alle famiglie avrebbero l’obiettivo di evitare condizioni di rischio, salvaguardando quindi la vita del neonato.

Con il supporto della medicina veterinaria comportamentale e delle scienze comportamentali applicate, il Ministero della Salute potrebbe farsi promotore della diffusione di principi di corretta interazione con il cane durante l'evento-nascita e durante l'età evolutiva della prima infanzia (dalla compartecipazione all'evento-nascita all'interazione con il bambino in crescita).

Via | ANMVI

Foto | flickr

  • shares
  • Mail