Criceti: quando sono adulti? Quando sono fertili?

Criceti: quando sono adulti? Quando sono fertili?

criceto quando è adulto, quando è fertile


Se avete comprato 2 criceti e questi iniziano a litigare ci sono alcuni motivi evidenti. Il primo, se sono dello stesso sesso, è che ormai hanno raggiunto l’età adulta, dunque non “tollerano” più il nemico nel loro stesso territorio. Il criceto è infatti un animale estremamente territoriale e necessita, da solo, di una gabbia tutta sua di dimensioni adeguate.

Il criceto è infatti fertile e adulto in giovanissima età: voi vedete molti criceti convivere in una teca, questo accade poiché sono cuccioli appena svezzati, probabilmente intorno al mese di età. Superata quella soglia, in genere, i piccoli iniziano ad attaccarsi per difendere il territorio e, tanto più la gabbia in cui vivono è piccola, tanto prima si giungerà al punto di rottura.

Caso diverso se si tratta di maschio e femmina, nonostante in molti casi i due inizino a litigare comunque, c’è anche la possibilità che continuino ad andare molto d’accordo: talmente tanto da farvi ogni mese circa 12 cuccioli. Ovviamente questo è pericoloso per “mamma criceta” nonché per voi: pensate infatti a dover trovare ogni mese svariati adottanti sicuri per i vostri cuccioli. Inutile dunque dirvi che prima separate i vostri criceti, meglio è. Ma quando iniziano ed essere fertili?

Varia un po’ a seconda del criceto: i dorati sono in generale i primi a diventare fertili. Ho visto casi di fertilità già a 3 settimane di vita ovvero, in concomitanza con lo svezzamento.

I Roborowski generalmente restano invece con la mamma che li allatta fino ad un mese di vita, poi vanno separati e sessati. I Winter White anche, in genere, restano con la mamma fino al mese di vita: bisogna poi anche per loro procedere al sessaggio e alla separazione maschi/femmine.

Se siete particolarmente fortunati i maschietti potranno convivere fino ai 2 mesi di vita, mentre le femmine in genere litigano molto prima. E’ fondamentale, alla prima avvisagli di lite, separare immediatamente i contendenti in gabbie diverse: sembra incredibile ma degli esserini così piccoli lottano fino alla morte dell’avversario. Se non sapete a chi dare i cuccioli, potete rivolgetevi ad associazioni adeguate quale AAE o AIC, ovviamente post separazione dei genitori.

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog