Niente cani sui treni

Cane sotto i sedili del treno

Su Petsblog parliamo spesso di come viaggiare con i nostri animali al seguito. Solitamente spieghiamo come prevenire o curare i malesseri e rendere loro il viaggio più agevole. Tutto bene, però, finché si tratta di muoversi in automobile. Per chi ama il treno infatti, le difficoltà sono di tutt'altro genere.

Se già non è mai stato agevole trovare negli scompartimenti un posto per i nostri amici a quattrozampe, ora è pressoché impossibile a meno che lui/lei non possa entrare nella gabbietta che misura 70x50x30 centimetri. Con l'entrata in vigore del nuovo orario invernale, Trenitalia informa che spariranno le uniche vetture in cui era ammessa la presenza di cani di taglia non piccola.

Un problema non da poco, che rivela la solita poca attenzione riservata a chi possiede un animale. D'altronde, non è che agli umani vada meglio in questo caso. Un controsenso, davvero, considerando tutte le campagne a favore di trasporti sostenibili e che dovrebbero incentivare l'uso di treni e autobus da parte dei consumatori.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: