A Natale regalo un pet?


Io ammetto che sono oltremodo "rigido" quando sento frasi come, ad esempio: "Mio figlio mi ha chiesto di regalargli un cane per Natale". Sono assolutamente e fermamente convinto che regalare un cane, un gatto o qualsiasi altro animale domestico, sia quasi come considerare un essere vivente al pari di un oggetto inanimato. Questa mia convinzione si accentua se il regalo è associato al Natale, periodo in cui i bambini ricevono molti giocattoli. Un cane, per un bambino, potrebbe essere un gioco tra tanti da ignorare una volta che l'entusiasmo è scemato.

I nostri cugini di 06blog hanno pubblicato un post che, però, un po' mi ha fatto riflettere su questa questione. A Roma l'associazione Volontari Canile Porta Portese ha lanciato una "campagna adozioni" proprio per il periodo natalizio. Riflettendoci su sono arrivato a pensare che, fondamentalmente, può essere un buon metodo per poter dare a tanti animali bisognosi, quell'amore di cui hanno disperatamente bisogno.

Ovvio che i genitori devono essere i primi a riflettere bene su cosa significa avere un cane in casa, con tutto quello che ne consegue, passeggiate al freddo o sotto la pioggia, veterinari, bisognini da raccogliere eccetera. Se i genitori sapranno far capire queste enormi responsabilità ai propri figli anche per i più piccoli l'arrivo di un animale in famiglia sarà senza dubbio un'esperienza che li arricchirà enormemente dal punto di vista umano. L'importante è sempre riflettere diverse volte su quello che un cane significa. Perché noi non vogliamo venire a sapere che qualche cane adottato con troppa leggerezza è stato riportato al canile vero?

Foto|Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: