Criceti: come vanno trattati per renderli tranquilli?

criceti come vanno trattati per renderli tranquilli

Sì, vedete bene, lo sguardo di questa cricetina famelica è tendenzialmente diabolico. Come mai? E' semplicemente carattere. Tuttavia ci sono indubbiamente dei criceti estremamente mordaci e aggressivi a causa di svariati comportamenti umani. Spesso, infatti, mi chiedono come fare per tranquillizzare un criceto nervoso o mordace.

Prima di tutto vediamo di assecondare quelli che sono i suoi bisogni: diamogli una gabbia di dimensioni adeguate così che possa correre e sfogarsi. Se vive in un trasportino, infatti, diventerà molto probabilmente aggressivo e morderà prima le sbarre, e poi voi quando mettete la mano!

La soluzione è semplicemente acquistare una gabbia più grossa, e intendo di almeno 60 cm di base. Il criceto non è un arrampicatore e se ne fa poco dei ripiani. L'importante è una bella base in orizzontale in cui possa correre e giocare: più la gabbietta è grande, meglio è. Se ha un habitat piccino ma lo fate uscire un paio di ore la sera, non è la stessa cosa: il criceto è attivo di notte, e voi ad una certa ora andate inevitabilmente a dormire relegandolo in un luogo troppo piccolo.

Altro punto importante è: assecondate i suoi orari di sonno/veglia: in tanti svegliano il criceto e si lamentano poichè il piccolo, come difesa, assesta un bel morso. Immaginate di essere svegliati voi alle 3 di notte: non direste almeno due dolci paroline a colui che vi ha svegliato?

Passiamo ora a quelli che possono essere i disturbi "esterni": il criceto deve stare in luogo tranquillo, privo di rumori forti e ripetuti, lontano da stereo o televisione tenuta ad alto volume. Mai sopra al frigorifero o in luoghi dove ci sono elettrodomestici in funzione.

Anche se avete preso tutte le precauzioni possibili il criceto è ancora aggressivo? Ahimè, è carattere: farà compagnia alla mia mordacissima Winter White Cleopatra che morde e gira per staccare: un alligatore nato in un corpo da dolce cricetina!

  • shares
  • Mail