Tosse cronica nel gatto: cosa la scatena?

gatto malato cesta

Tosse nel gatto: si fa presto a dire che il gatto è raffreddato, in special modo d'inverno. Proprio come in noi bipedi, però, anche nei nostri amici a quattro zampe, i colpi di tosse possono essere generati da diverse cause. Impariamo a riconoscere i diversi tipi di tosse del micio, per capire cosa li scatena e sapere cosa fare.

La tosse non è altro che un riflesso scatenato da un'irritazione nei bronchi. L'organismo cerca di espellere la sostanza irritante e di liberarsi dal senso di costrizione. Nei gatti semi, polvere, particelle di cibo, persino un collare troppo stretto possono scatenare attacchi di tosse, così come le reazioni allergiche.

Se il gatto tossisce e starnutisce, gli lacrimano gli occhi ed è visibilmente raffreddato, è il segnale spia di un'infezione virale delle vie respiratorie. Se i colpi di tosse sono accompagnati dal movimento del collo del gatto che si protende in avanti, e dalla produzione di catarro, la causa potrebbe essere una bronchite cronica. Respiro affannoso e difficoltà a respirare sono sintomi riconducibili all'asma felina.

Se dopo aver fatto attività fisica il gatto viene colpito da spasmi di tosse potrebbe esserci una bronchite acuta in corso. Anche la cardiomiopatia ed altri disturbi cardiaci possono portare il gatto a tossire. Mai dare al gatto farmaci destinati all'uso umano. Consultatevi sempre con il veterinario.

Colpi di tosse sporadici accompagnati da inappetenza ed apatia sono sintomi di malattie fungine e filariosi. Se la tosse si presenta con una certa ricorrenza bisogna consultare immediatamente il veterinario, perché la tosse cronica è un sintomo, si può attenuare ma per eliminare il problema bisogna curare la malattia sottostante.

Quello che possiamo fare a casa è prevenire l'inquinamento indoor, eliminando la polvere, evitando di fumare e di usare deodoranti spray ed altre sostanze che potrebbero irritare il nostro gatto.

Via | Web MD
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail