Uggie, il Jack Russel che spopola a Hollywood

Di cani con particolari attitudini alla recitazioni ne abbiamo parlato diverse volte. Adesso al lungo elenco di attori si aggiunge un nome nuovo: Uggie. Lui è un jack russel ed è entrato prepotentemente alla ribalta grazie ad un film di alto livello intitolato The Artist. Questo film è uscito nel 2011 ma è, praticamente, un film muto. Quale migliore occasione per poter sfoggiare le qualità di un personaggio di grande carisma ma senza la possibilità di parlare quale può essere un cane? Uggie ha avuto, come ogni star che si rispetti, una vita piuttosto travagliata prima di giungere al successo.

Ha nove anni e, prima di diventare un attore viveva una normalissima vita in una fattoria. Tutto ok fino al giorno in cui Uggie non attacca una capra. A quel punto i "bipedi" decidono di liberarsene e lo spediscono in canile. Il destino di Uggie sembra ormai segnato se non fosse per l'incontro con colui che diventerà il suo addestratore e nuovo "papà": Omar von Muller. Omar lo ha addestrato e portato al successo facendolo recitare prima in un film da home video e poi in una pellicola vera e propria: "Come l'acqua per gli elefanti". Li è stato notato da un'agenzia che si occupa di casting per cani e la sua carriera è decollata fino ad arrivare sul set di "The Artist".

Purtroppo al Kodak Teather i cani non sono ammessi quindi non potrebbe, nel caso, ritirare l'oscar ma speriamo tutti che lo vinca vista la sua stupenda interpretazione. Un premio, però, Uggie, lo ha già ricevuto. Si chiama Palm Dog Award e viene assegnato al cane, reale o immaginario che sia, che ha recitato meglio nell'ultimo anno. Adesso tifiamo tutti per Uggie perchè la statuetta d'oro dell'oscar finisca tra le sue piccole zampette!

Via| Repubblica.it

  • shares
  • Mail