Il Sindaco di Firenze contro le ordinanze "anti-petardo"

Finiamo con il botto, è proprio il caso di dirlo, questo 2011. Mentre da ogni parte dello Stivale spuntano sindaci di comuni più o meno grandi che vogliono vietare i botti allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre c'è il sindaco di Firenze che va controcorrente e ammette pubblicamente che non farà nulla in questa direzione. Le sue parole sono poche ma chiare:

Sui botti dell’ultimo dell’anno. Siamo seri! Un’ordinanza del sindaco non ha alcun risvolto concreto. In un Paese che non riesce a combattere l’evasione fiscale secondo voi possiamo fare un’azione penale per chi accende un petardo a San Silvestro? Questi non sono temi da ordinanze! Facciamo invece un appello alla responsabilità dei cittadini e al rispetto degli animali (e anche degli umani, se permettete). Vale per i botti illegali, vale per le bottiglie di vetro, vale per tutto.

Il succo del discorso è un po' quello che, in fondo, continuiamo a ripetere noi da tempo. Come si può pretendere di fare una multa per un petardo (che, comunque, prima devi prendere sul fatto chi lo fa scoppiare) mentre c'è chi evade allegramente il fisco? Le idee, che di base sono teoricamente molto buone, praticamente sono molto poco realizzabili. Mi spiace dirlo ma credo che a Torino, Venezia, Bari e nelle altre città, i botti continueranno a scoppiare in barba alle ordinanze. Una sola cosa possiamo fare noi, semplici cittadini: diffondere l'idea che sparare botti è pericoloso.

Via| Il Post
Foto| Flickr

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: