Come deve essere la passeggiata ideale con il cane


Sul giornale Pets & the City ho trovato un articolo di Simone dalla Valle, uno dei più famosi addestratori del nostro paese, dove vengono indicati alcuni punti molto importanti ma che riteniamo talmente banali da non farci nemmeno caso.

Anzitutto un cane ha bisogno di uscire almeno tre volte al giorno per espletare i propri bisogni fisiologici. E' bene che gli orari siamo sempre gli stessi al fine di dare anche a lui una corretta abitudine. Quando si esce la passeggiata deve essere suddivisa in due parti: la prima per i bisognini e la seconda per la parte per il divertimento. Durante la parte dedicata ai giochi il cane deve avere la possibilità di divertirsi, annusare, imparare o ripassare, eventuali esercizi e, ovviamente, giocare. Tenete presente che, proprio per il movimento della passeggiata, è sempre meglio che il cane esca a stomaco vuoto per evitare rigurgiti o la più grave torsione dello stomaco.

Ci sono piccoli accorgimenti che durante le passeggiate è meglio evitare . Molti pensano che far "sfogare" il cane facendolo correre e giocare all'impazzata con palline, frisbee e corde varie sia un bene. Questo è un errore da non commettere perchè il cane rimane agitato e, una volta in casa, potrebbe scaricare l'agitazione sui divani. Posso darvi un consiglio: E' giusto che il cane giochi ma per salvaguardare lui e voi portare il cane in un posto un po' lontano così che possa calmarsi durante il tragitto di ritorno. Fate attenzione anche a quello che succede attorno a voi. Se ci sono altri cani non usate cibo o giochi perchè non interesserebbero solo al vostro peloso ma anche ad altri e si potrebbe innescare una lite.

Foto| Flickr

  • shares
  • Mail