Da Star Trek ai gatti, storia di un testamento

Scena di Star Trek con gatto

Voi lascereste tutto al vostro gatto o al vostro cane? Io no e non per poco amore verso gli animali, ma per scetticismo nei confronti degli esseri umani. Per quanto blindato e stilato da ottimi avvocati, è pure sempre un testamento ovvero vivrà dopo che sarò morta e potrà essere manipolato senza il mio controllo. La bestiola non potrà certo rifarsi su chi cerca di sottrarle i suoi legittimi miliardi.

Più fiduciosi nel genere umano tutti coloro che invece redigono questo genere di lasciti testamentari. Tra gli ottimisti la moglie di Gene Roddenberry, che dopo la morte del marito ha lasciato tutto al loro gatto. Chi è Gene Roddenberry? Insomma! La foto del post non vi suggerisce niente?

Certo, non che sia normalissimo far spedire le proprie ceneri nello spazio, come avrebbero richiesto entrambi i coniugi. Chissà se sono stati accontentati. Chiedo ai lettori trekkisti di darmi una mano. Detto ciò, anche noi abbiamo un erede milionario: si chiama Tommasino ed è un gatto. Voi conoscete altre storie simili? Come vi spiegate un lascito di così tanti soldi ad un solo animale? Non si potevano ripartire tra associazioni animaliste, canili, gattili eccetera?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail