Elezioni USA: Mitt Romney e il suo cane (sul tettuccio della macchina)

Elezioni USA: Mitt Romney e il suo cane (sul tettuccio della macchina)Si sa che quando ci si candida a una qualche carica politica vari aspetti della sua vita vengono passati al setaccio da tutti: dai pro per evidenziare i pregi del candidato e dai contro per mostrarne i difetti. Se la candidatura, poi, è per la Casa Bianca, allora l'esame diventa minuziosissimo. Sta accadendo proprio questo negli USA con i vari candidati. Quello che a noi interessa è Mitt Romney candidato favorito alle primarie repubblicane che è protagonista del cosiddetto Crate Gate (“crate” è il trasportino per cani). Che significa?

La storia risale al 1983 e Romney, che allora vive a Boston, partì con la sua famiglia per le vacanze. Meta: l'Ontario, Canada. La famiglia Romney decise di portare con loro anche Seamus, il setter irlandese di famiglia. E dove lo sistemano i Romney? Nel trasportino. E fino qua ci può stare. Il problema è che hanno legato il trasportino sul tetto dell'automobile. Seamus si terrorizzò e, per la molta paura, fece la cacca sulla macchina.

L'episodio è stato riportato a galla da Newt Gingrich, sfidante di Romney, e Gail Collins, editorialista del New York Times, usa questa storia tutte le volte che può per mettere in cattiva luce Romney: finora ha scritto della disavventura per 53 volte, tanto che il New Yorker ha deciso di creare una copertina con la vicenda (mettendo al posto del povero Seamus, però, un'altro sfidante di Romney e cioè Rick Santorum).

Certo, è triste leggere di una persona – candidata o meno alla Casa Bianca – che lega il proprio cane sul tettuccio della macchina...

Via | Il Post

  • shares
  • Mail