Sintomi di gravidanza nel gatto, quali sono?

Sintomi di gravidanza nel gatto, quali sono?

Quali sono i sintomi di gravidanza nel gatto? Ecco cosa potremmo notare nella nostra micia.

Quali sono i sintomi della gravidanza di un gatto? Se è la prima volta che ci passate, potrebbe essere difficile capire che la vostra micia è in attesa di uno o più cuccioli. Sicuramente con il passare dei giorni tutto può diventare più evidente, ma se i gatti sono andati in calore e sospettate che forse diventerete “nonni”, forse è meglio tenere in considerazione alcuni fattori.

Ci sono dei sintomi che si possono interpretare anche all’inizio, così come ci sono dei comportamenti che i mici hanno quando una gravidanza inizia. Ricordiamoci che la maturità sessuale dei gatti arriva tra i 6 e i 9 mesi di vita, quindi se non volete ritrovarvi gattini in giro per casa, forse è meglio sterilizzare la gatta quando è ora. I gatti possono andare in calore diverse volte, soprattutto in primavera ed estate. E la gravidanza non è lunghissima. Meglio non rischiare, non vi pare?

Quali sono i sintomi di gravidanza

Ecco quali sono i sintomi di gravidanza nella gatta:

  • capezzoli gonfi
  • capezzoli rosa
  • vagina gonfia
  • pancia che comincia a crescere fin dal primo mese (fino a quando è talmente evidente da non poter più pensare che non sia incinta)
  • la gatta mangia di più
  • la gatta dorme di più
  • cerca coccole e tranquillità

Il comportamento, però, potrebbe cambiare nelle varie fasi della gravidanza: da coccolona diventerà più diffidente, perché sa che dovrà proteggere i suoi cuccioli. E inizierà anche a mangiare meno. È fondamentale portarla subito dal veterinario, non appena si capisce che potrebbe essere in dolce attesa, per mettere in atto tutti i consigli utili, in particolare legati all’alimentazione, per permettere alla gatta di vivere bene e in salute la gravidanza e proteggere i cuccioli che porta in grembo.

Foto Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog