Spiagge libere per i cani, al via una raccolta firme per sollecitare il Ministero del Turismo

cane in spiaggia

Spiagge libere per i cani: ancora poche in Italia. Lo abbiamo constatato più volte, non senza una certa amarezza: il nostro non è un Paese per cani al mare. Certo, non è una giustificazione per abbandonare i cani d'estate, perché esiste anche la montagna, ci sono le pensioni, gli amici a cui affidare il cane, i dog sitter che li ospitano a casa loro e soprattutto la pianificazione delle vacanze in base ai luoghi di villeggiatura dog-friendly, in modo da operare scelte consapevoli, capaci di influenzare anche l'offerta degli albergatori e delle località turistiche.

Di seguito la lista delle spiagge per cani. Per quanto riguarda le spiagge libere per i cani è partita nei giorni scorsi una raccolta firme dell'AIDAA, l'Associazione per la Difesa degli Animali e dell'Ambiente. Potete firmare l'appello qui per chiedere spiagge attrezzate per cani e padroni nei mesi estivi. La petizione di AIDAA è stata già firmata da ben 15.485 persone, a testimonianza della forte richiesta di spiagge accessibili ai cani, a cui purtroppo non corrisponde ancora un'offerta adeguata. Spiega Lorenzo Croce, presidente AIDAA:

Semplicemente vogliamo che i cani quest'estate possano essere ammessi liberamente nelle spiaggie libere delle località marine. Le firme della petizione saranno inoltrate entro il prossimo 20 luglio al Ministro del Turismo perché prenda provvedimenti in merito. Libero Cane in Libera Spiaggia.

Via | AIDAA
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail