Cani si cacciano nei guai per mancanza di autocontrollo e stanchezza

cani stanchi

Le mosse azzardate dei cani derivano, proprio come quelle degli uomini, dalla mancanza di autocontrollo e dalla stanchezza. Quando siamo stanchi e frustrati noi umani tendiamo infatti a compiere scelte rischiose, sottovalutando le conseguenze, dal gioco d'azzardo alle altre dipendenze pericolose. La soglia di attenzione si abbassa per via dello stress e tendiamo a commettere errori più facilmente, non percependo i rischi.

I ricercatori della University of Lille Nord de France si sono chiesti se anche i cani stanchi perdessero la capacità di controllarsi. La risposta è sì: anche i cani esauriscono l'autocontrollo e possono cacciarsi nei guai quando sono esausti. Come ha spiegato Holly Miller, prima firma dello studio, pubblicato sulla rivista Springer's Psychonomic Bulletin & Review:

Questa ricerca dimostra per la prima volta che anche i cani esauriscono l'autocontrollo, finora si credeva avvenisse solo negli umani.

I ricercatori hanno compiuto dei test su dieci cani. Alcuni sono stati obbligati a rimanere fermi per dieci minuti, altri invece sono stati lasciati liberi di muoversi. I cani del primo gruppo, dopo aver usato tutto il loro autocontrollo per rimanere fermi, una volta liberi si avvicinavano ad un cane aggressivo presente nella stanza, malgrado non fosse la scelta più sensata e razionale. Quelli che invece avevano ancora a disposizione una buona dose di autocontrollo erano decisamente più guardinghi e si tenevano alla larga.

Via | Springer
Image Courtesy of Springer Science+Business Media

  • shares
  • Mail