Gatti che si rompono la coda: cosa fare?

Gatti che si rompono la coda: cosa fare?

Quando ho raccontato ai miei amici che la gatta mi era tornata con la coda rotta ho suscitato una risata incontrollabile, credo che a far ridere sia stata l’immagine della gatta di razza con la coda rotta, ma in realtà io ho vissuto un vero dramma. Può sembrare una stupidaggine eppure una volta trascinata la […]

Quando ho raccontato ai miei amici che la gatta mi era tornata con la coda rotta ho suscitato una risata incontrollabile, credo che a far ridere sia stata l’immagine della gatta di razza con la coda rotta, ma in realtà io ho vissuto un vero dramma.

Può sembrare una stupidaggine eppure una volta trascinata la bestiola dal veterinario il verdetto mi ha lasciata basita, in sintesi non c’è soluzione, o si aggiusta da sola, o deve venire amputata perchè va in necrosi.

Un bravo veterinario vi dirà di attendere per essere certi dell’interruzione della circolazione e conseguente necrosi, sempre che il trauma non sia già così avanzato. Si soffre di impotenza mentre il tempo passa monitorando la coda, sperando nel miracolo e nella sua ripresa. Il gatto non soffre particolarmente, certo si tratta comunque di una frattura e come tale non va mai sottovalutata ma posso assicurare che ci si sente ridicoli nel pregare la coda di riaggiustarti, quasi il danno lo subissimo noi e non il gatto.

Foto | Flickr

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog