Neutrofili bassi cane e gatto: cause e cosa fare

Neutrofili bassi cane e gatto: cause e cosa fare

Ecco cause e cosa fare se cane e gatto hanno i neutrofili bassi (neutropenia).

cane e gatto

Ecco cause e cosa fare se cane e gatto hanno i neutrofili bassi (neutropenia).

Abbiamo già parlato in precedenza della leucopenia nei cani e gatti: vuol dire avere i globuli bianchi più bassi dei range di riferimento. Tuttavia la leucopenia può essere dovuta o alla diminuzione di tutte le linee di leucociti o alla diminuzione di una singola linea. In questo caso andremo a vedere cause e cosa fare in caso di neutrofili bassi nel cane e gatto. Quando cane o gatto hanno i neutrofili bassi si parla di neutropenia. Per quanto riguarda i valori di riferimento dei neutrofili nel sangue, possono esserci piccole variazioni a seconda del laboratorio di riferimento, ma i range più o meno sono:

  • neutrofili cane: 55-77% – 6.6-8.5
  • neutrofili gatto: 35-75% – 4.2-9

Neutrofili bassi cane e gatto: cause

Queste sono le principali cause di neutrofili bassi nel cane e gatto o neutropenia:

  • shock settico
  • peritonite
  • piometra
  • polmonite ab ingestis
  • Salmonellosi
  • colpo di calore
  • FIV
  • FeLV
  • Panleucopenia felina
  • Parvovirosi cane
  • Ehrlichiosi
  • tossicità midollare
  • sindrome mielodisplastica
  • leucemia acuta linfoblastica
  • leucemia mieloide acuta
  • tumori metastatici
  • mielofibrosi
  • sostanze citotossiche
  • estrogeni, cloramfenicolo, cefalosporine, sulfamidici
  • Sindrome di Chediak-Higashi nei Persiani
  • Ematopoiesi ciclica del Collie
  • Neutropenia ereditaria Schnauzer e Collie

Neutrofili bassi nel cane e gatto: cosa fare?

Viste le numerose cause di neutropenia nel cane e gatto, una volta appurato che la neutropenia è persistente e non solo un reperto occasionale autolimitante (il che vuol dire ripetere periodicamente gli esami di controllo), il veterinario vi proporrà altri esami per andare a scoprire la causa di questa neutropenia, soprattutto se non ci sono sintomi evidenti di malattia.

Questo perché, oltre a trattare dal punto di vista sintomatologico la neutropenia con integratori per stimolare le difese immunitarie, bisognerà curare anche la causa scatenante per impostare una terapia mirata.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog