Convulsioni nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Convulsioni nel coniglio: cause, sintomi e terapia

Parliamo di crisi epilettiche nel coniglio, con particolare riferimento all'epilessia idiopatica del coniglio.

coniglio

Parliamo di crisi epilettiche nel coniglio, con particolare riferimento all’epilessia idiopatica del coniglio.

Esattamente come cani e gatti, anche i conigli potrebbero manifestare delle crisi convulsive. In particolar modo, esiste anche una forma di epilessia idiopatica nel coniglio. Ci sono diverse cause di crisi epilettiche nei conigli, ma quando non si riesce a risalire a una causa ben specifica, allora si parla di epilessia idiopatica. Andiamo dunque a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia delle crisi convulsive nei conigli. Attenzione: a volte conigli con forme gravi di rogna manifestano un prurito così intenso da avere quasi delle crisi convulsive.

Crisi convulsive coniglio: cause e sintomi

Si è visto che alcune razze di coniglio sono maggiormente predisposte di altre a manifestare convulsioni o epilessia. Per esempio le razze nane, con un sistema immunitario più debole, sono maggiormente suscettibili a contrarre infezioni da Encephalitozoon cuniculi, una delle cause di convulsioni nel coniglio. Ma anche conigli con gli occhi blu o conigli ariete tendono a manifestare più forme di epilessia o convulsioni.

Ecco alcune cause di convulsioni nei conigli:

  • cause metaboliche, inclusa l’ipoglicemia
  • avvelenamenti (anche da metalli pesanti)
  • malattie cardiovascolari
  • forme ereditarie di epilessia
  • traumi
  • infezioni batteriche che colpiscono l’encefalo
  • Encephalitozoonosi
  • Toxoplasmosi

I sintomi di convulsioni nel coniglio sono identici a quelli di cani e gatti:

  • tremori
  • contrazioni tonico-cloniche involontarie
  • perdita di coscienza
  • perdita di urine e feci
  • scialorrea

Convulsioni conigli: diagnosi e terapia

La diagnosi di convulsioni nel coniglio è clinica, ma ci vanno una serie di esami per capire la causa scatenante la crisi. Esami del sangue completi, esami della urine, esami parassitologici, ricerche di tossici e RM/TC sono alla base della diagnosi delle crisi epilettiche. Questo perché se tutti questi esami risultano negativi, allora si può parlare di epilessia idiopatica. Ma questi esami vanno fatti per poter emettere una diagnosi, altrimenti si rimane nel limbo del “Il coniglio ha le crisi convulsive da cause sconosciute”.

Purtroppo ci sono anche dei limiti alla terapia delle crisi convulsive nei conigli. Molti dei farmaci che si danno in cani e gatti nei conigli non si possono usare. In caso di crisi convulsive a grappolo continue, è richiesta l’ospedalizzazione del coniglio. Se si è risaliti ad una causa specifica per l’epilessia, allora andrà curata anche quella, nei limiti del possibile.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog