Dermatite allergica gatto: cause, sintomi e terapia

Dermatite allergica gatto: cause, sintomi e terapia

Parliamo un po' di dermatite allergica nel gatto, vedendo anche quali farmaci si usano e i sintomi.

Gatto dermatite allergica

Parliamo un po’ di dermatite allergica nel gatto, vedendo anche quali farmaci si usano e i sintomi.

Non è semplice parlare di dermatite allergica nel gatto in quanto sono numerose le cause che possono provocare allergia nei gatti. Nonostante le cause siano parecchie, le manifestazioni cliniche sono sempre le stesse. Questo vuol dire che una medesima manifestazione potrebbe avere più cause alla base e che vedere un determinato tipo di lesione, non indica con precisione una causa. Il che complica la diagnosi eziologica della dermatite allergica nei gatti. Ma andiamo a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia della dermatite allergica nel gatto, con riferimento anche ai farmaci che si usano (e perché l’antibiotico non sempre è utile) e i rimedi naturali.

Dermatite allergica nei gatti: cause e sintomi

Su gatti predisposti geneticamente, la continua esposizioni agli allergeni provoca una reazione allergica con diverse, possibili manifestazioni. L’esposizione agli allergeni fa sì che vengano prodotti anticorpi da parte del sistema immunitario. Questo causa la produzione e il rilascio di diverse sostanze, fra cui anche l’istamina che causa un forte prurito al gatto. Fra di esse abbiamo anche la dermatite allergica.

I gatti allergici, a causa del prurito, si grattano, provocando sintomi da dermatite allergica:

  • prurito
  • eritema
  • alopecia
  • sovrinfezione batterica secondaria con croste, erosioni

Il problema è che la dermatite allergica del gatto può essere provocata da diverse sostanze e allergeni:

  • allergeni inalatori: pollini, polvere (anche acari) e muffe
  • pulci: è la saliva delle pulci a creare allergia, non la pulce che corre sul gatto
  • dermatite da contatto: detergenti, spray, antipulci, lana, piume, pelle umana, pelle degli altri gatti…
  • allergia alimentare: le allergie alimentari possono essere sia alle proteine (nel gatti soprattutto manzo, pollo e pesce) che agli additivi o eccipienti usati nella preparazione dei cibi

Dermatite miliare, dermatite facciale, placca eosinofilica, sono tante le manifestazioni della dermatite allergica nel gatto.

Dermatite allergica nel gatto: diagnosi e terapia

Non è facile diagnosticare la causa o le cause (il gatto può essere allergico a più combinazioni di allergeni per volta. Inoltre col passare del tempo il gatto diventa allergico sempre a più allergeni) delle dermatiti allergiche nel gatto e questo perché la presentazione clinica si può riferire a tutte le cause viste sopra. Oltre alla visita e all’anamnesi, potrebbero essere necessari esami specifici, come test allergici e visita dermatologica specialistica. Ovviamente i test allergici hanno senso se si va poi a fare i vaccini desensibilizzanti: sapere che il gatto è allergico agli acari della polvere e al polline delle betulle non cambia poi molto la terapia.

Inoltre per quanto riguarda le allergie alimentari, bisogna effettuare una dieta ad esclusione precisa, non sempre facile da attuare visti i gusti schizzinosi dei gatti. Inoltre non è detto che col primo cibo testato si riesca a trovare la soluzione: a volte bisogna testare decine di alimenti e prodotti prima di trovare quello giusto.

La terapia delle dermatiti allergiche nel gatto prevede sia cure specifiche che sintomatiche. Solitamente si inizia con quelle sintomatiche volte ad alleviare prurito e infezioni secondarie. Questo nell’attesa che si possa impostare un iter diagnostico più specifico. Ci sono alcuni farmaci da utilizzare per lenire il prurito del gatto, da cortisonici a immunosoppressori: starà al vostro veterinario scegliere quali usare, valutando anche il rapporto benefici/effetti collaterali. Ad essi bisognerà affiancare un perfetto controllo di pulci e acari (inutile lamentarsi continuamente col veterinario che il gatto continua a grattarsi, pretendere diagnosi magari con budget inesistenti e poi scoprire che non gli mettete regolarmente l’antipulci, quella è la base, non un optional) e rimedi naturali o integratori, a seconda delle necessità. Antibiotico per la dermatite allergica nel gatto? Solo se c’è sovrinfezione batterica, altrimenti non serve a nulla.

Considerate che la dermatite allergica nel gatto non è una malattia mortale, ma una malattia cronica, con terapie anche a vita e riacutizzazioni frequenti.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | Pixabay

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog