Lo sbadiglio degli esseri umani è contagioso per i cani

Uno studio dimostra la relazione esistente tra sbadiglio umano e quello canino.

Lo sbadiglio degli esseri umani è contagioso per i cani

Come accade fra esseri umani, anche per i cani lo sbadiglio è contagioso, soprattutto se è il loro amico umano a sbadigliare. Se invece a lasciarsi andare a uno sbadiglio è una persona che Fido non conosce è probabile che non ne sia affatto influenzato. A questi risultati è giunto uno studio pubblicato da Teresa Romero sulla rivista Plos One dell’Università di Tokyo.

Non si tratta di una novità, a essere sinceri: si sapeva che lo sbaglio umano contagia Fido. Quello di cui non si era a conoscenza fino a ora era se questo un segnale di empatia del cane nei confronti dell’essere umano o solo una risposta dovuta a stress. Lo studio portato avanti da Teresa Romero mette ben in luce il fatto che l’amico a quattro zampe si lascia contagiare dallo sbadiglio esattamente nello stesso modo in cui accade tra noi essere umani, vale a dire per empatia.

Il cane, poi, riesce a capire se lo sbadiglio dell’umano è reale o se lo sta facendo apposta: nel primo caso si lascia andare, nel secondo caso non gli interessa minimamente. Il fatto che poi il cane si lasci contagiare più dallo sbadiglio del suo amico umano che da quello di una persona estranea, dimostra ancora di più l’aspetto empatico della situazione.

Perché i cani sbadigliano?


Lo sbadiglio degli esseri umani è contagioso per i cani

Ali di là di questi casi di sbadiglio contagioso, perché Fido sbadiglia a volte in maniera così intensa da emettere dei versi? Si tratta di un modo per prepararsi all’azione ma anche per calmarsi.

Sbadigliando aumenta il flusso di ossigeno e il rimo cardiaco e, di conseguenza, si stimola il cervello. A seconda del contesto, quindi, lo sbadiglio di Fido può indicare che si sta caricando (per esempio sulla linea di partenza di una gara per agility o quando si è pronti per uscire a passeggio), o che è teso (avete mai notato quanti sbadigli canini ci sono nella sala d’attesa del veterinario?). Potrebbe anche indicare un senso di irrequietezza del vostro amico peloso: forse vuole fare quello che gli state chiedendo e non sa come farlo…

Foto | kphotographerAlden Chadwick

  • shares
  • Mail