I criceti soffrono il caldo?

come faccio a non far soffrire il caldo al mio criceto

Dato che sta per arrivare il caldo, è domanda più che legittima chiedersi come mantenere al fresco il proprio criceto. Una piccola premessa per dire che la temperatura "ideale" a cui dovrebbe vivere il nostro piccolo roditore spazia dai 18° a massimo 28°. Attenzione: i criceti nati e cresciuti in cattività in inverno NON vanno in letargo e se la temperatura scende troppo, semplicemente muoiono. Non vanno dunque mai tenuti all'esterno, ma in casa. In appartamento non si dovrebbero avere problemi: raramente, anche di notte, la temperatura scende sotto i 18°.

Per quanto riguarda l'estate il problema diventa maggiore: ovviamente se avete l'aria condizionata avete risolto. Tenendola non puntata sulla gabbietta in cui vive il criceto, ma accendendola nell'ambiente in cui si trova l'habitat, l'animaletto resta al fresco.

Se non disponete di questo potente mezzo ci sono altri rimedi: un ventilatore, che mantenga l'aria in circolo nella stanza, mai puntato sull'animaletto, oppure delle bottigliette di acqua ghiacciata( da freezer) adese alle pareti esterne della gabbietta. Tenetene una buona scorta in freezer e quando una si scioglie sostituitela. La gabbia va mantenuta naturalmente NON alla luce diretta mai sotto il sole, mai su correnti d'aria. Come vedete un metodo economico e facile da applicare senza fatica c'è! Vi ricordo di non bagnare il criceto con lo spruzzino dell'acqua: i criceti vanno facilmente in ipotermia, e altrettanto facilmente si ammalano. Il criceto non ama l'acqua e non gli si può fare "il bagno". Evitate dunque questo rimedio "fai da te".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: