Lo sbadiglio del cane: noia o sonno?

Lo sbadiglio del cane: noia o sonno?

Anche i cani, come noi esseri umani, sbadigliano e a volte lo fanno in maniera così intensa che, oltre a contagiarci (si sa che lo sbadiglio è contagioso!), emettono anche un verso di accompagnamento. Ma perché sbadigliano i cani? Per noi? Perché sono assonnati? In realtà si tratta di un modo per prepararsi all'azione ma anche per calmarsi.

Sbadigliando aumenta il flusso di ossigeno e il rimo cardiaco e, di conseguenza, si stimola il cervello. A seconda del contesto, quindi, lo sbadiglio di Fido può indicare che si sta caricando (per esempio sulla linea di partenza di una gara per agility o quando si è pronti per uscire a passeggio), o che è teso (avete mai notato quanti sbadigli canini ci sono nella sala d'attesa del veterinario?). Potrebbe anche indicare un senso uno stato di irrequietezza del vostro amico peloso: forse vuole fare quello che gli state chiedendo e non sa come farlo...

All'inizio scrivevo del fatto che lo sbadiglio sia contagioso. A essere sinceri è contagioso fra esseri umani, e, finora è stato dimostrato che è contagioso negli scimpanzé e nei babbuini gelada. Per quel che riguarda il contagio dello sbadiglio uomo-cane (contagio che implica un legame empatico) esso è stato ipotizzato, ma i risultati non sono del tutto chiari. Stando ad alcuni addestratori è possibile far sbadigliare il cane a “contagio” (si attira la sua attenzione e gli si sbadiglia dinanzi): questo porterebbe il cane a rilassarsi e, quindi, a essere più concentrato sugli esercizi da eseguire.

Se volete, provateci: iniziate a sbadigliare dinanzi al vostro amico peloso. Al limite sarete molto rilassati!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail