Se il gatto gratta vicino alla ciotola cosa significa?

Tutti prima o poi abbiamo visto questo comportamento nel gatto: si mette a grattare il terreno vicino alla ciotola del cibo o dell’acqua. Ma cosa significa questo comportamento?

Gatto ciotola

Se avete dei gatti, prima o poi il vostro micione lo farà: si metterà vicino alla ciotola del cibo o dell’acqua, annuserà, magari mangia o beve un pochino e poi si mette a raspare con la zampina vicino alla ciotola, compiendo un movimento che è identico a quello di un gatto che copre i propri escrementi nella lettiera.

In questo caso provate a mettere uno scottex appoggiato alla ciotola, vedrete che grattando grattando prima o poi il gatto riuscirà a mettere lo scottex sopra la ciotola, coprendola. A questo punto, soddisfatto del suo operato, se ne andrà a svolgere un’altra delle mille attività giornaliere che gli competono (dormire sulla biancheria pulita, saltare sulla tastiera del computer, fare gli agguati alle caviglie e via dicendo).

Molti proprietari si chiedono il perché di questo comportamento, ecco dunque le possibili spiegazioni che sono state date.

Gatto che gratta vicino alla ciotola: significato

Perché il gatto gratta vicino alla ciotola? Sono state date diverse interpretazioni a questo comportamento del gatto, etologicamente parlando possono essere tutte valide anche contemporaneamente. Il comportamento è questo: il gatto si avvicina alla ciotola, più spesso a quella del cibo che non a quella dell’acqua, sia che essa sia piena che vuota. A questo punto con una zampa comincia a raspare il pavimento vicino alla ciotola, con un movimento simile a quello che usa nella lettiera per coprire le feci.

Ecco perché il gatto gratta vicino alla ciotola:


  • se associamo questo comportamento a quello normalmente svolto nella lettiera, ecco che la spiegazione del raspare vicino alla ciotola potrebbe voler significare la messa in atto di un comportamento di copertura istintivo del gatto, volto a nascondere il cibo da altri possibili animali predatori suoi rivali
  • alcuni sostengono che il gatto compia questa attività quando ormai è più che sazio, quindi in pratica starebbe sotterrando del cibo per nasconderlo ad altri predatori rivali e mangiarlo in un secondo momento
  • considerando che i cuscinetti plantari sono ricchi di ghiandole che lasciano una traccia olfattiva ben chiara per gli altri gatti, se il micio gratta vicino alla ciotola potrebbe anche essere interpretato come un tentativo di marcatura del territorio per dire: “Questo cibo è mio, non lo toccate”. Un po’ come facciamo noi con un frigorifero condiviso quando attacchiamo un post it con il nostro nome sull’ultima fetta di torta al cioccolato rimasta
  • altri ancora dicono che il gatto gratti vicino alla ciotola quando il cibo presente in essa non gli piace. Non credo molto a quest’ultima affermazione perché il gatto lo fa anche col cibo che gli piace o con una ciotola in cui ha appena finito di mangiare. Non c’è bisogno di divorare tutto il cibo che c’è dentro per dire al proprietario: “Ok, l’ho assaggiato tutto per sicurezza, ma volevo solo farti sapere che non mi piace”

Le spiegazioni che mi piacciono di più sono la prima e la terza, quindi il gatto che nasconde il cibo dagli altri predatori affinché non sia individuato, così come nasconde l’odore delle proprie feci affinché dei rivali non possano capire quali siano i luoghi da lui frequentati. E anche quella del gatto che marca il territorio per dire agli altri gatti di non avvicinarsi, anche se, come potete notare, queste due tesi sono antitetiche: da una parte sembra volersi nascondere, ma dall’altra lascia la sua firma.

Cosa fare

Cosa fare se il gatto gratta intorno alla ciotola del cibo? Assolutamente niente, si tratta di un comportamento normale, per cui lasciamoglielo fare, non fa del male a nessuno. A parte forse al pavimento di legno, ma direi che se avete la casa col pavimento di legno iper mega pregiato non è una buona idea metterci sopra la ciotola del gatto.

Forse il gatto pensa che nel suo appartamento vivano orde di felini famelici pronti a mangiarsi la sua pappa, forse ha paura che il proprietario decida di assaggiare il suo cibo, l’importante è non sgridare il gatto quando lo fa e non andare in paranoia pensando che al gatto non piaccia quello che c’è nella ciotola: come ho detto prima lo fanno anche dopo aver mangiato quel cibo, quindi non apritegli venti scatolette diverse. Se mangia quella e poi vuole coprirla, beh, dovrà pur passare il tempo in qualche modo, no?

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail