La Bardot contro l'Ucraina

La Bardot contro l'Ucraina Come ben sapete, la famosissima attrice Brigitte Bardot è una tenace signora impegnata anima e corpo nella difesa degli animali. Non lo fa solo con qualche messaggino su qualche social network ma si adopera in prima persona per le battaglie animaliste. Adesso, in vista degli Europei di calcio in Polonia e Ucraina, BB è scesa in campo, è il caso di dirlo, proprio contro quest'ultimo paese reo, con numerose e fin troppo evidenti testimonianze, di un vero e proprio massacro di cani randagi.

La Bardot ha firmato, insieme ad un'altra star del cinema francese ed internazionale come Alain Delon, una lettera alle autorità ucraine invocando lo stop di questa carneficina che ha ormai raggiunto numeri esorbitanti. I cani vengono soppressi senza la minima pietà (se di pietà si può mai parlare visto che l'unica ragione di questo gesto è dettata dal voler dare "una buona immagine del Paese") per una ragione del tutto insulsa e superficiale come può essere una partita di calcio nei confronti di un essere vivente. Ecco un piccolo stralcio della missiva inviata:

«Cessi questa strage immonda, affinché l’Ucraina mantenga la sua immagine di paese civile e umano, che sta perdendo per vostra colpa e responsabilità. Non ha vergogna? Una vergogna che fa il giro del mondo. La vergogna di sterminare e avvelenare illegalmente i randagi condannandoli ad atroci sofferenze, unicamente per la Coppa Uefa»

Voi che ne pensate? Guarderete gli europei o li boicotterete in segno di protesta?

Via| Greenstyle

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: