Europei 2012: le previsioni del gatto Roger e del cane Alfie

Non ce ne voglia il caro buon vecchio polpo Paul, divenuto famoso come indovino durante i Mondiali in Sudafrica del 2010 ed ormai passato a miglior vita, non si offendano nemmeno maiali, furetti, mucche, renne ed elefanti che compongono la vasta scelta di veggenti nel pallone degli Europei 2012 ma tra i tanti indovini di quest'anno noi abbiamo già scelto i più credibili e simpatici: il gatto Roger ed il cane Alfie.

Per quanto le loro previsioni non diano proprio alcuna chance di vittoria alla nazionale italiana, almeno stando ai primi pronostici, piuttosto limitati ancora, a dire il vero, a poche partite. Roger, micione belga, al momento, lo vedete nel video in homepage, si è espresso infatti sulla partita della Danimarca contro l'Olanda, dando per vincente la nazionale danese. Già, perché quando un gatto sceglie di mangiare un croccantino su un pronostico non è mai per caso, è sicuramente un segno, scommettitori avvisati. Sappiate che poi si è divorato anche il croccantino sulla X... se vi può interessare come seconda opzione.

Meno sicuro di sé il cane Alfie che è stato chiamato dai suoi insistenti proprietari, scommettitori incalliti c'è da scommetterci, ad esprimersi sul match dell'Inghilterra contro il Belgio, un'amichevole pre-Europei che si è disputata il 2 giugno scorso. Alfie entra nella camera dei ghiotti pronostici dopo un soggiorno forzato in un'altra stanza e quando fa il suo ingresso, tutto scodinzolante, non gli può interessare di meno di fare il veggente davanti alle telecamere, si allontana, forse in cerca di ispirazioni chiaroveggenti, poi ritorna sui suoi passi ed infine, dopo lunghi e numerosi tentennamenti, decide che a vincere sarà l'Inghilterra, divorando il boccone del trionfo inglese. Lo trovate dopo il salto.

Ah, dimenticavo: Alfie ha indovinato, l'Inghilterra ha trionfato per 1 a 0. Ma se Alfie si è mostrato così indeciso per una semplice amichevole pre-Europei, chissà cosa farà quando dovrà esprimersi su match clou come finali e semifinali. È proprio vero, la vita di un animale indovino è davvero dura: c'è da andare nel pallone!

  • shares
  • Mail