Un racconto per aiutare i gatti in difficoltà

Protezione Micio Onlus ha intenzione di pubblicare un libro con racconti dedicati ai gatti e con il ricavato aiutare i mici in difficoltà. Mandate i vostri testi!

La scrittrice britannica Elinor Glyn (1864-1943) con il suo gatto Candide (foto dell’aprile 1934)

Può un racconto aiutare quei gatti che sono in difficoltà? Certo che sì! Ma come? L’idea è della Protezione Micio Onlus, Associazione di volontariato che ha come finalità proprio l'assistenza ai gatti in difficoltà. L’iniziativa giunge quest’anno alla seconda edizione: lo scorso anno, infatti, è stato pubblicato il libro Colpiti al cuore, i cui proventi sono stati utilizzati per il sostegno delle attività societarie di soccorso ai felini a rischio. Ora si vuole ripetere l’esperienza con una pubblicazione che raccoglie una serie di racconti sui gatti elaborati da tutte quelle persone che, amando la scrittura e i felini, vogliano rendere testimonianza del loro amore per queste splendide creature.

Come partecipare? Basta scrivere un racconto che non deve superare i cinquemila caratteri (spazi compresi) e inviarlo per email (in calce trovate tutti i riferimenti). Dalla Protezione Micio si raccomandano una cosa: niente tristezze!

Vorremmo porre in primo piano l’importanza e la dolcezza del rapporto che si può venire a creare tra una persona e un micio, l’impegno che ognuno di noi deve dimostrare verso gli animali e la loro tutela, la scoperta di questa meravigliosa alleanza tra esseri tanto diversi fisicamente, quanto simili per sentimenti e desideri: l’essere umano e il gatto.

I racconti possono narrare sia episodi di vita reale, che spaziare con la fantasia. In ogni caso è importante inviare anche una foto del gatto protagonista della storia o che vi ha ispirato nella stesura del vostro racconto.

Possono partecipare tutti a questo contest e da tutta Italia. E anche chi sa di non essere esperto in scrittura può prendervi parte: l’importante è comunicare sentimenti ed emozioni, poi Protezione Micio darà qualche ritocchino al testo nel caso sia necessario correggere (lasciando inalterato il contenuto del racconto, ovviamente). Sottolineiamo che non si tratta di un concorso, ma di una volontaria partecipazione a un’iniziativa benefica, che non prevede premi o emolumenti di alcun genere. L’unico premio sarà la soddisfazione di veder pubblicato il proprio racconto in un vero libro…

Tutto il ricavato della vendita di questo libro sarà devoluto a Protezione Micio Onlus per il finanziamento delle sue attività a favore dei gatti in difficoltà.

Che aspettate, allora? Avete tempo fino al 30 settembre 2013 per inviare il vostro racconto e far sapere a tutti quanto amate i gatti!

Ecco tutti i riferimenti:

Protezione Micio Onlus
sito webFacebook

I racconti vanno inviati per email all’indirizzo ka.bruno@hotmail.it; oltre al testo del racconto nell’email dovranno essere inviati nome, cognome ed eventuale pseudonimo dell’autore. Non dimenticate di allegare anche la liberatoria per l’uso dei dati personali in conformità alla legge sulla privacy.

(La foto in apertura di post è dell'aprile 1934 e raffigura la scrittrice britannica Elinor Glyn (1864-1943) con il suo gatto Candide)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail