Camillo, il cane pendolare di Sanremo

Sanremo in Liguria non è celebre solo per il Festival e per i fiori, ma ora anche per un cane molto particolare che è abilissimo nel prendere gli autobus.

Camillo, il cane pendolare di Sanremo

Ogni giorno a Sanremo, Camillo, un dolcissimo cane meticcio, prende la filovia o l’autobus e viaggia per conoscere il mondo. A volte con la filovia percorre la tratta per Ventimiglia, altre volte con gli autobus se ne va verso l’entroterra. A quanto sembra uno dei viaggi più lontani che ha fatto con i mezzi pubblici è stato fino a Ospedaletti, a sette chilometri di distanza. Camillo è un viaggiatore diligente e torna sempre dalle sue amiche umane che, per proteggerlo, lo hanno dotato di una pettorina catarifrangente e anche di una telecamerina a distanza per poterlo controllare. Così hanno scoperto che Camillo se ne va a trovare degli amici di famiglia e a volta fa anche trasbordi da un bus all’altro.

Raccontano Lina e Roberta, le sue amiche umane, che Camillo

È un cane assolutamente indipendente, è sempre in giro. Prende l'autobus, sia all'andata che al ritorno ma non abbiamo idea di dove vada.

Stando all’etologo Luigi Boitani, Camillo (e gli altri cani viaggiatori come lui) non è che decida dove andare («non può costruirsi un percorso nuovo», sostiene) ma usa l’olfatto, formidabile e «ripercorre le strade che conosce perché ha già fatto più volte utilizzando i mezzi principali che gli permettono di orientarsi: fiuto e vista».

Senza dubbio l’etologo ha ragione. Ma sono tanti i casi di animali non umani come cani e gatti che salgono agli onori delle cronaca perché prendono i mezzi di trasporto pubblico. Il gatto Casper è diventato un mito in questo campo, tanto da meritarsi l’appellativo di “gatto pendolare”. Celebre è anche la storia di Cacao, il cane di Milano che ogni giorno prende l’autobus e se ne va al parco a tre chilometri da casa sua.

In ogni caso ricordatevi sempre che la responsabilità civile di quello che combinano i vostri cani e i vostri gatti quando sono in giro è tutta vostra e, pertanto, regolatevi di conseguenza.

Via | Corriere
Foto | Facebook

  • shares
  • Mail