Perché i gatti bianchi sono spesso sordi?

Vi siete mai chiesti perché la maggior parte dei gatti bianchi siano sordi? Eppure non tutti lo sono, scopriamo il perché.

Gatto bianco

Se si vede un gatto bianco con gli occhi azzurri, spesso si pensa immediatamente che sia sordo. Eppure ci sono anche gatti bianchi che non sono assolutamente sordi. Si tratta di una questione genetica. Se avete un gatto bianco e temete che possa essere sordo, potete fare una prova empirica. Prendete due bei coperchi di pentola, avvicinatevi di soppiatto quando dorme e non vi vede, deve darvi le spalle e non essersi accorto di voi. A questo punto sbatacchiate con forza i coperchi di pentola fra di loro: se sussulta, scappa via, vi soffia inferocito allora ci sente. Se continua a dormire come se niente fosse e non ha i tappi nelle orecchie, allora potrebbe essere sordo. So che negli Stati Uniti ci sono specifici test audiometrici per cani e gatti, qui in Italia non ne ho notizia.

Perché i gatti bianchi sono sordi

La sordità nei gatti può derivare da cause genetiche, da malattie o essere causata dall’età. A noi in questo caso interessa la sordità genetica, quella legata al gene W, un gene presente nei gatti bianchi. Ma attenzione: non tutti i gatti bianchi hanno il gene W, ecco perché può capitare di trovare gatti bianchi non sordi. Vale poi la pena di fare due considerazioni. Il gene che determina il colore bianco del gatto è dominante, quindi si manifesta sempre se presente nel DNA del gatto.

In secondo luogo, questo gene W spesso è legato anche al colore degli occhi blu, ecco perché molti gatti sordi con gene W hanno anche gli occhi blu. Tuttavia possiamo anche trovare gatti bianchi sordi con occhi verdi, gialli o misti.

Quindi se vedete un gatto bianco, potrebbe essere sordo, ma potrebbe anche non esserlo, dovete prima fare qualche prova. Così come potrebbe avere gli occhi di qualsiasi colore. Anche se è vero che la combinazione più frequente è gatto bianco, sordo, con occhi blu.

Cosa comporta avere un gatto bianco sordo

Gatti bianchi sordi possono vivere tranquillamente anche in natura, potenziano olfatto e vista e possono tranquillamente vivere anche all’esterno. Tuttavia se possibile consiglio sempre di tenerli in casa se possibile, dove la sordità non crea nessun problema: anche perché è vero che si potenziano gli altri sensi, ma sono comunque più a rischio perché non sentono arrivare macchine, cani o altri pericoli.

Altro motivo per cui sarebbe bene tenere i gatti bianchi, siano essi sordi o meno, in casa o anche solo un gatto “colorato”, ma con le orecchie o i bordi delle orecchie bianchi è dovuta a una forma di dermatite da fotosensibilizzazione che colpisce le estremità delle orecchie, il naso e il bordo degli occhi. Questi gatti, se esposti costantemente al sole, alla lunga sviluppano prima una forma di dermatite con formazione di croste, la quale poi si trasforma in una metaplasia e infine in un carcinoma che richiede l’asportazione delle orecchie prima che si estenda al resto della testa. Si può cercare di ovviare a ciò applicando sulle orecchie dei gatti bianchi un crema di protezione solare fattore 50, quella che si usa sui bambini, cosa però fattibile solo con i gatti che vivono in casa.

Altra cosa da fare, se avete un gatto sordo, è imparare ad avvicinarvi a lui quando non vi vede o dorme senza spaventarlo. Lui non vi sente arrivare, quindi se di punto in bianco lo toccate con decisione si spaventerà e potrebbe mordervi e graffiarvi per paura. Se dorme e dovete svegliarlo, allora imparate a muovere la sua cesta e quando aprirà un occhio, fatevi vedere e solo a quel punto, quando siete sicuri che vi abbia notato, accarezzatelo.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: