Come gestire un gatto che miagola in continuazione

Avete un gatto che miagola in continuazione? Non sta mai zitto? Ecco come fare per gestire questa situazione.

Gatto miagola

Sembra strano, ma molti proprietari si lamentano del proprio gatto che miagola in continuazione. E’ normale che un gatto miagoli, è uno dei tanti modi che ha di esprimersi e di farsi capire da noi umani, solo che ci sono gatti più silenziosi e gatti più chiacchieroni. Premettiamo subito che se avete un siamese o un incrocio siamese siete fregati in partenza: sono i gatti più miagolosi in assoluto, quindi bisogna rassegnarsi a tenerseli così come sono.

Tuttavia a volte il miagolio di un gatto può avere anche delle cause patologiche o comunque modificabili, vediamo quali sono.

Cause di vocalizzazioni nel gatto

Perché un gatto miagola tanto rispetto ad un altro la cui voce non si sente mai? Beh, prima di tutto ci sono delle differenze di carattere: ci sono persone ciarliere ed altre silenziose, lo stesso principio vale per i gatti. Possono però esserci delle cause ben precise di vocalizzazione eccessiva nei gatti, ne avevamo anche già parlato:

  • Avete un siamese o un incrocio: dovete rassegnarvi
  • Saluto: alcuni gatti miagolano per salutare il padrone quando torna a casa, il cane scodinzola, il gatto miagola. E’ una cosa dolce ed è buona educazione rispondere al saluto
  • Calore: sia i maschi che le femmine in calore miagolano in maniera insistente e lamentosa per tutta la durata del periodo del calore, notte e giorno

  • Richiesta di cibo: se il gatto miagola mentre passeggia avanti e indietro, proprio di fronte al frigorifero, il messaggio è chiaro e intuibile anche per i proprietari meno attenti. Il gatto vuole mangiare, punto e basta. Il problema è che se ogni volta che il gatto miagola per chiedere cibo, voi gliene date, lui impara a miagolare sempre di più per avere ancora altra pappa. Conviene dargliene quando è tranquillo o abituarlo ad orari ben precisi. Attenzione poi che a volte la richiesta di cibo è un camuffamento di noia o di richiesta di attenzioni
  • Richiesta di attenzioni: il gatto miagola, voi gli chiedete che cos’ha o gli fate una carezza per tranquillizzarlo. Il gatto in questo modo impara che se miagola, ottiene finalmente la vostra distratta attenzione e quindi la prossima volta miagolerà ancora di più. Anche qui dovete dare attenzione al gatto quando è tranquillo e non ve la sta chiedendo. Inoltre se il gatto trascorre molto tempo da solo, di sicuro si annoia quindi ecco che inizia a vocalizzare di più per manifestare il suo disagio. In questo caso bisogna trovare del tempo da dedicare al micio, ci sono anche i pet osi può arricchire la casa con giochini che possano distrarlo, non lasciandoli sempre tutti a disposizione, ma fornendoli a rotazione


  • Eventi stressanti: uno stress come un cambio casa, l’ingresso di un nuovo animale o di un nuovo membro della famiglia, una vacanza può provocare un senso di disagio nel micio che può manifestarsi anche a distanza di mesi. A volte assistiamo ad eliminazioni inappropriate di feci e urine, altre volte semplicemente ad un aumento della vocalizzazione
  • Vecchiaia: purtroppo il cervello dei gatti è destinato inesorabilmente a invecchiare e così come ci sono forme degenerative cerebrali nelle persone, ci sono anche nei gatti. E possono manifestarsi proprio con un aumento delle vocalizzazioni
  • Malattie: prima di pensare però che un gatto vocalizzi a causa di tutte le voci precedentemente descritte, bisogna come prima cosa escludere le malattie che possono portare ad un aumento della vocalizzazione nei gatti, come per esempio un ipertiroidismo o un’insufficienza

Cosa fare

Ok, appurato che abbiamo un gatto che vocalizza parecchio, cosa dobbiamo fare. Come prima cosa una visita dal veterinario per escludere patologie che provocano un eccesso di vocalizzazione. Se per esempio scopriamo che il nostro gatto è affetto da insufficienza renale o da ipertiroidismo, curando queste due patologie si potrà tenere anche questo sintomo sotto controllo.

Come dicevamo, se il gatto è siamese non potete farci niente, se miagola per salutare è educazione rispondere, se miagola perché in calore anche qui la soluzione è semplice: sterilizzatelo e avrete automaticamente risolto questo problema. E sterilizzate le femmine chirurgicamente, non con le compresse per bloccare il calore perché il risultato sarà il dover operare d’urgenza nei mesi successivi la povera micia a causa dei tumori mammari o della piometra provocata da queste compresse.

Se il problema è la vecchiaia, esistono anche per i gatti degli integratori che migliorano nettamente le facoltà cerebrali e la circolazione, il guaio con i gatti è riuscire a somministrarglieli. Per cosa fare in caso di richiesta di attenzioni o di cibo abbiamo già spiegato come comportarci, per lo stress qui la situazione è più complessa e spesso richiede l’intervento di un veterinario comportamentalista. Prima di tutto bisogna capire la causa che provoca stress, se possibile allontanarla, ma spesso non lo è e quindi bisogna adottare degli accorgimenti per tranquillizzare il gatto, come per esempio dedicandogli cibi appositi o utilizzando i ferormoni felini calmanti.

La dottoressa veterinaria Manuela risponderà volentieri ai vostri commenti o alle domande che vorrete farle direttamente per email o sulla pagina Facebook di Petsblog. Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria.

Foto | Naanuu

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: