• Petsblog
  • Cani
  • Leptospirosi nel cane: sintomi più comuni e prognosi

Leptospirosi nel cane: sintomi più comuni e prognosi

Leptospirosi nel cane: sintomi più comuni e prognosi

Quali sono i sintomi più comuni nella Leptospirosi nel cane? E soprattutto quali sono i sintomi che indicano un fattore prognostico più negativo?

Abbiamo già parlato in passato della Leptospirosi nel cane, concentrandoci su cause, sintomi e terapia. Oggi andremo a vedere questa grave patologia (una zoonosi ricordo), da un punto di vista particolare: i sintomi più comuni, ma soprattutto i sintomi che indicano una prognosi più infausta. Questo sarà possibile farlo grazie allo studio dal titolo “Evaluation of clinical, laboratory, imaging findings and outcome in 99 dogs with leptospirosis”, Knöpfler SJ Small Anim Pract. 2017 Oct; 58 (10): 582-588.

Leptospirosi nel cane: sintomi più frequenti

Lo studio in questione, come spesso accade, è stato uno studio retrospettivo: si sono prese le cartelle cliniche di cani con Leptospirosi accertata e si sono messi in correlazione fra di loro i diversi dati. Da questa analisi è emerso che i sintomi di Leptospirosi più frequenti nel cane al momento della visita iniziale sono:

[progressbar title=”letargia” percentage=”yes” value=”96″]
[progressbar title=”anoressia” percentage=”yes” value=”88″]
[progressbar title=”vomito” percentage=”yes” value=”85″]
[progressbar title=”dolore addominale” percentage=”yes” value=”39″]
[progressbar title=”diarrea” percentage=”yes” value=”38″]
[progressbar title=”oliguria” percentage=”yes” value=”27″]
[progressbar title=”tachipnea” percentage=”yes” value=”26″]

Parlando invece di esami di laboratorio, le alterazioni di maggior riscontro erano:

[progressbar title=”aumento dell’urea” percentage=”yes” value=”84″]
[progressbar title=”aumento della creatinina” percentage=”yes” value=”81″]
[progressbar title=”aumento delle transaminasi” percentage=”yes” value=”80″]
[progressbar title=”aumento della bilirubina” percentage=”yes” value=”69″]
[progressbar title=”aumento della fosfatemia” percentage=”yes” value=”67″]
[progressbar title=”diminuzione del sodio” percentage=”yes” value=”64″]
[progressbar title=”anemia” percentage=”yes” value=”63″]
[progressbar title=”trombocitopenia” percentage=”yes” value=”63″]
[progressbar title=”leucocitosi” percentage=”yes” value=”57″]
[progressbar title=”diminuzione delle albumine” percentage=”yes” value=”55″]
[progressbar title=”diminuzione del potassio” percentage=”yes” value=”29″]

Leptospirosi nel cane: fattori prognostici negativi

Lo studio, però, ha fatto di più. Ha messo in luce quali fossero i fattori prognostici peggiori: se compaiono tali sintomi o alterazioni ematiche in un cane con Leptospirosi, allora la prognosi è peggiore e ci sono maggiori probabilità che il cane muoia. I fattori prognostici negativi sono:

  • alterazioni polmonari con grave dispnea (57%)
  • oliguria
  • iperazotemia
  • iperbilirubinemia
  • gravi alterazioni polmonari (visibili tramite Rx)

Si è anche visto che la percentuale di coinvolgimento dei vari organi era:

[progressbar title=”reni” percentage=”yes” value=”95″]
[progressbar title=”fegato” percentage=”yes” value=”92″]
[progressbar title=”polmoni” percentage=”yes” value=”58″]

Inoltre il 98% dei pazienti mostrava lesioni multiorgano. Quindi in definitiva, se si ha un cane con Leptospirosi e anche coinvolgimento polmonare, allora il tasso di mortalità aumenta parecchio.

Queste informazioni non sostituiscono in nessun caso una visita veterinaria. Ricordiamo che Petsblog non fornisce in nessun caso e per nessun motivo nomi e/o dosaggi di farmaci.

Foto | iStock

Via | JSAP

Seguici anche sui canali social

I Video di Petsblog